Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaCronaca › Incendia l’auto del vicino perché blocca l’ingresso
M.L.P.C. 1 ottobre 2014
Per l’ennesima volta parcheggia l’auto nel posto del vicino: la ritrova carbonizzata un residente ad Elmas
Incendia l’auto del vicino perché blocca l’ingresso


ELMAS – La vicenda è avvenuta in via Sestu, a Elmas, paese dell’hinterland cagliaritano. Spesso e volentieri l’autore del rogo, M. B. di 25 anni, al suo rientro a casa ritrovava l’auto del vicino parcheggiata in modo tale da rendergli complicato l’ingresso nel vialetto di casa.

Così, nonostante le ripetute richieste di spostare il veicolo, armato di tanica di benzina, il giovane avrebbe dato fuoco alla Fiat Punto del vicino molesto. L’incendio ha danneggiato parzialmente anche il muro di una palazzina vicina.

I carabinieri di Sant’Avendrace lo hanno rintracciato e arrestato per incendio e danneggiamento. Il vicino è stato denunciato per violenza privata e poi processato. La vicenda finirà in Tribunale in quanto il vicolo in questione pare sia al centro di una lotta tra le due famiglie.

Nella foto: via Sestu a Elmas
Commenti
8:40
Sono state monitorate, dal 2014 ad oggi, 357 compagnie di volo straniere operanti nello specifico settore. Di queste ben l’85% ha sistematicamente evaso il tributo dovuto, per un ammontare complessivo di circa 1.150.000 euro, somma relativa ai 1.455 voli ispezionati che hanno visto il trasporto di oltre 6.000 passeggeri
24/4/2017
Ieri sera, gli agenti della Sezione Volanti, hanno denunciato in stato di libertà per ricettazione e possesso di arnesi atti allo scasso, un 23enne ed un 24enne, entrambi sassaresi e già noti alle Forze dell´ordine
24/4/2017
Nei giorni scorsi, gli agenti delle Volanti di Nuoro, dopo una rapida indagine, hanno deferito all’Autorità giudiziaria un uomo residente in Penisola per il reato di truffa on-line ai danni di un giovane nuorese. Quest’ultimo, dopo essere entrato su un sito on-line di incontri, era stato telefonicamente convinto da un´aitante e sedicente escort, prima dell’incontro, a versare la somma di 100euro sulla sua carta prepagata
© 2000-2017 Mediatica sas