Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCulturaManifestazioni › Capitale della Cultura 2019: commissari a Cagliari
M.L.P.C. 2 ottobre 2014
Domani, dopo aver passato la giornata in città, i delegati valuteranno se il capoluogo regionale sia pronto a fregiarsi del prestigioso riconoscimento continentale
Capitale della Cultura 2019: commissari a Cagliari


CAGLIARI – Venerdì, per Cagliari sarà una giornata importante: arrivano i commissari europei che giudicheranno se la città sia idonea o no a diventare “Capitale Europea della Cultura per il 2019”. La posta in gioco è alta: se Cagliari dovesse “battere” le città rivali (Matera, che pare sia la favorita, Lecce, Siena, Perugia e Ravenna), il percorso evolutivo che l’Amministrazione Comunale ha intrapreso da due anni potrà finalmente portare, nel 2019, a delineare il nuovo paesaggio urbano e culturale che dovrà essere condiviso da operatori e cittadini. Il progetto che l’Amministrazione Comunale ha delineato ha come obiettivo quello di rinnovare la città partendo dalla cultura: sono chiamati in causa non solo gli operatori e le associazioni, ma anche i cittadini, e tutto questo a partire dal 2015, se Cagliari venisse scelta.

Metafora del progetto sono i fili, per riprendere la stessa retorica di Maria Lai, la grande artista da poco scomparsa, e le trame che possono creare. I fili diventano metafora di una città che tesse e intreccia nuovi legami: il filo della cultura, tradizione e conoscenza che ricama nuovi orditi con il fare, il progettare, il costruire fino alla tessitura di un nuovo paesaggio culturale condiviso da tutta la città. In un primo tempo, i commissari, saranno accompagnati dal sindaco Zedda e dai responsabili del progetto: le tappe saranno Molentargius, il Colle e il quartiere di Sant’Elia e la spiaggia del Poetto. Si nota chiaramente come la scelta di queste prime tappe sia chiara nel delineare quale sia il filo conduttore del progetto: il recupero di luoghi oggi abbandonati che sono in corso di riqualificazione. Un ricucire i luoghi dimenticati con i fili della Cagliari moderna.

Dopo queste tappe rappresentative, i commissari gireranno la città da soli, a piedi o coi mezzi pubblici, e potranno giudicare se a Cagliari trasporti e mobilità vanno alla pari con le reali esigenze di cittadini e turisti. Tutto alla fine si deciderà in due tappe: la prima per Cagliari sarà appunto domani. La seconda, mercoledì 15 ottobre, quando a Roma, al Ministero delle Attività e dei Beni Culturali, si terrà l’audizione di uno dei rappresentanti dell’Amministrazione Comunale e una commissione valuterà il progetto. Due giorni dopo, è previsto il responso finale. Dal 1985, una città dell'Unione europea diventa capitale della cultura per un anno e questa potrebbe essere la volta buona per i cagliaritani e per tutti i sardi.
Commenti
28/8/2016
«Evento identitario di grande successo», sottolinea l´assessore regionale del Turismo Francesco Morandi, presente alla 116esima edizione della sagra nuorese
10:32
Domenica 4 settembre, dalle ore 20, musica e balli per la 31esima edizione della Sagra. Animazione a cura di Alessio Balestrini e dj-set di Radio Sintony. A seguire, il concerto dei Fàulas. Sul palco, insieme ai cinque musicisti, il grande artista Giampaolo Loddo
28/8/2016
Il grande successo dell´immigrazione in Australia, prima e dopo la Seconda Guerra mondiale, è di particolare interesse per il Circolo Culturale Sardo “Su Nuraghe” di Biella, in vista del costituendo “Museo delle Migrazioni, Cammini e Storie di Popoli”
28/8/2016
In programma martedì 30 agosto, alle ore 18, al Pozzo Podestà, la mostra finale di Almanacco Migratorio
8:53
Lunedì 29 agosto a Castelsardo, nella Terrazza della Sala XI il giornalista Giovanni Gelsomino presenterà I ricordi non bussano, romanzo d’amore scritto a 28 mani da un gruppo di detenuti della Casa di Reclusione di Tempio Pausania “Istituto P. Pittalis”. Seguirà un reading/concerto dedicato a Billy Holiday, ideato dalla cantante Denise Fatma Gueye
18:27
Domani, ad Oristano, cala il sipario sull´iniziativa, giunta quest´anno alla nona edizione ed iniziata il 5 luglio. Le attività commerciali aderenti garantiranno l’apertura dalle ore 22 alle 24 e tutte le strade saranno animate da musica e corpi di ballo
© 2000-2016 Mediatica sas