Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaInformazione › Cagliari e Sassari: doppio appuntamento con Il Fatto Quotidiano
A.B. 4 ottobre 2014
Sabato nel capoluogo regionale e domenica nel centro turritano, è in programma un doppio incontro sulla libertà d’informazione
Cagliari e Sassari: doppio appuntamento con Il Fatto Quotidiano


CAGLIARI - Cinque anni dopo la nascita, “Il Fatto Quotidiano” si appresta ad una nuova importante sfida nello scenario dell’editoria italiana, affrontando un piano di sviluppo industriale che vuole presentare alla propria comunità di lettori ed amici in giro per l’Italia. Il primo week end di ottobre sarà, con le sue “penne” più importanti, in Sardegna e precisamente sabato al “Teatro Massimo” di Cagliari e domenica al “Teatro Smeraldo” di Sassari.

Sul palco cagliaritano, per il taglio del nastro dell’evento, alle ore 18.30, Giorgio Meletti, che intervisterà il governatore della Sardegna Francesco Pigliaru, per poi proseguire con l’incontro dedicato alla Carta ed alla raccolta firme del sito del quotidiano. All’evento “Contro la Democrazia Autoritaria”, parteciperanno Antonio Padellaro, Andrea Scanzi, Gianmario De Muro ed Elias Vacca. Poi sarà il momento dedicato al “Partecipa”, dove il direttore del Fatto Quotidiano Padellaro, il condirettore Marco Travaglio, insieme all’amministratore delegato di Editoriale Il Fatto Cinzia Monteverdi presenteranno il nuovo piano di sviluppo industriale del gruppo editoriale.

Nell’occasione, previsto un dibattito pubblico, con la partecipazione di Elias Vacca e dei costituzionalisti Gianmario Demuro e Omar Chessa, all’interno dell’iniziativa-appello del Fq in difesa della Costituzione. Per finire, alle 21.30, con “Le grandi schiforme”, il monologo di Travaglio dedicato alle riforme del Governo Renzi. L’appuntamento si ripeterà domenica, a partite dalle ore 20, sul palco del Teatro Smeraldo di Sassari.

Nella foto: Antonio Padellaro ed Elias Vacca
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas