Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaScuola › No alla scuola del Governo Renzi. Studenti e docenti in piazza
M.L.P.C. 10 ottobre 2014
Manifestazione per protestare contro la nuova scuola del governo Renzi Oggi venerdì 10 ottobre sciopero a Cagliari di docenti e studenti
No alla scuola del Governo Renzi
Studenti e docenti in piazza


CAGLIARI - Lo sciopero è stato organizzato dai Cobas a livello nazionale e ha interessato insegnanti e studenti cagliaritani che hanno manifestato contro la nuova scuola del Governo Renzi. La protesta ha avuto inizio alle ore 10 in Piazza Garibaldi e il corteo, di circa 300 persone, tra rappresentanti sindacali, studenti e insegnanti si è mosso verso Viale Trento. Nel mirino dei manifestanti il nuovo progetto presentato nelle scorse settimane dal Governo.

«Oggi è la prima giornata di mobilitazione e sciopero generale della scuola indetto dai Cobas in tutta Italia. Le motivazioni per le quali siamo in piazza sono sia di ordine generale ma anche a carattere particolare che riguardano la nostra terra ha dichiarato Nicola Giua, dei Cobas intervistato da Cagliarioggi.it -. Si pensava che il nuovo governo guardasse all’indietro e vedesse la disintegrazione degli ultimi vent’anni della scuola pubblica e cercasse di porre rimedio, di dare risorse. Negli ultimi 8-10 anni hanno tagliato 11 miliardi nella pubblica istruzione». «Gli intendimenti invece sono diversi - aggiunge - perchè dall’alto fanno gazzosa senza nessun costrutto: quello che interessa è solo dare il potere ai dirigenti scolastici, massacrando gli ordini collegiali della democrazia scolastica».

La solita riforma all'italiana senza investimenti ma solo tagli accusa il sindacalista: «Noi siamo qui per chiedere alla Regione di mettere risorse, senza toglierle da altri capitoli di bilancio importanti ma da Viale Trento non ci ha risposto nessuno. Dei 3miliardi e mezzo che Renzi aveva annunciato a marzo per l’edilizia scolastica non si è visto niente, l’ennesimo annuncio senza una lira». E nell'isola la situazione è anocra più grave: «nel particolare poi la situazione sarda è una realtà di devastazione sociale e lavorativa che incide sul diritto all’istruzione. Le famiglie non hanno più la possibilità di mandare i figli a studiare, il diritto allo studio non è piu garantito, siamo tornati indietro di 50 anni». Soddisfatto invece per l'adesione alla manifestazione odierna: «è stata buona, moltissime scuole sono chiuse.
Si replicherà come Cobas e altre forze sociali giovanili e territoriali il 14 novembre prossimo con uno sciopero generale diffuso e manifestazioni in tutta Italia anche a Cagliari».

Nella foto: la protesta di oggi
Commenti
15/10/2017
Duecento bambini delle scuole elementari de La Maddalena e delle medie de La Maddalena sono impegnati nelle pulizie di fine stagione, a terra ed a mare. Accompagnati dalle guide, dagli educatori e dal personale del Parco, i bambini hanno avuto modo di affrontare una lezione di educazione ambientale sul campo
14/10/2017
Social innovation school in corso in città. Terza giornata di studio ed analisi tra giovani per creare impresa, partendo da idee innovative ed economicamente sostenibili sul mercato di riferimento
28/9/2017
Resteranno aperti al pubblico anche domattina, venerdì 29 settembre, in via straordinaria, dalle ore 9 alle ore 11, gli uffici del settore Istituzioni scolastiche
© 2000-2017 Mediatica sas