Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaAmministrazione › «Scandalo a Cagliari: il carcere di Buoncammino passa allo Stato»
S.I. 13 ottobre 2014
E´ il coordinatore regionale dei Riformatori Sardi Michele Cossa a segnalare questa decisione del Governo Renzi che vede al centro il carcere di Buoncammino e la scuola di polizia di Monastir
«Scandalo a Cagliari: il carcere di Buoncammino passa allo Stato»


CAGLIARI - «Mentre la politica è distratta lo Stato si riprende Buoncammino. Lo fa con pretesti futili ma con destrezza: in un colpo solo toglie alla città uno degli edifici più ricchi di potenzialità di generare economia e chiude una struttura importante per la Sardegna come la scuola di polizia penitenziaria di Monastir». Lo dice il coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa, in merito al possibile trasferimento a Buoncammino del carcere minorile di Quartucciu.

«Uno scandalo che non può restare sotto silenzio. Eppure lascia allibiti - prosegue Cossa - il silenzio del sindaco di Cagliari Massimo Zedda: davanti a questo vero e proprio atto di arroganza del Governo è il caso di farsi sentire e valere in tutte le sedi. Anche con la Regione di Francesco Pigliaru, che si sta facendo soffiare da sotto il naso tutti i gioielli della Sardegna».

«Regione e Comune, prosegue Cossa, "hanno decine di immobili che si possono utilizzare come CPA/CARA: manca la buona volontà del Governo di confrontarsi con le istituzioni sarde. Le quali, dal canto loro, incredibilmente non hanno nulla da dire. L'unica cosa che sanno fare è inchinarsi e piegare la schiena, sudditi del Governo nazionale».
Commenti
23/5/2017
Il consiglio comunale dà il via libera al documento economico 2016. Il sindaco presenta anche la relazione di fine mandato
23/5/2017
Niente scuse pubbliche alla Polizia municipale dal sindaco Sean Wheeler ma solo un incontro chiarificatore tenutosi questa sera. «Assolutamente inaccertabile» dice «tale richiesta si configura come un ingerenza nella mia attività politica»
© 2000-2017 Mediatica sas