Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaVandalismo › Quartu, allarme delinquenza: «No a zona franca per ladri e teppisti»
S.I. 16 ottobre 2014
I Consiglieri comunale Pisano e regionale Truzzu, di Fratelli d´Italia, intervengono sull´aumento di episodi di delinquenza nella città di Quartu Sant´Elena. Evidenziata anche la risposta dell´amministrazione
Quartu, allarme delinquenza: «No a zona franca per ladri e teppisti»


CAGLIARI - Michele Pisano, Consigliere comunale di Fratelli d’Italia a Quartu Sant’Elena, ha presentato un'interrogazione sulla sicurezza nel quartiere di Santo Stefano: «una zona in cui le abitazioni sono quotidianamente oggetto di furti, le auto parcheggiate in strada vengono incendiate e non mancano atti teppistici e delinquenziali di ogni tipo». «Le Forze dell'ordine hanno sempre garantito un servizio eccellente in città, ma ultimamente la situazione è peggiorata a causa di un aumento esponenziale di episodi violenti e vandalici. Il quartiere non era mai stato oggetto di un livello così alto di delinquenza», prosegue il Consigliere. «Non è tollerabile far sì che si venga ad alimentare una zona franca in cui si annidino sacche di criminalità. Il quartiere è sempre stato vivibilissimo e non dovranno essere questi eventi a rovinare la vita ai cittadini».

«Ringrazio l'amministrazione che ha già preso in considerazione i fatti in questione – aggiunge Pisano – nell'interrogazione presentata chiedo se sia possibile da parte delle autorità preposte, la manutenzione dei punti luce non funzionanti o del verde laddove ostruisca i punti luce stessi; inoltre, si chiede di valutare la possibilità di inserire uno o più attraversamenti pedonali rialzati sul sistema viario, come già realizzato in alcune aree della città. Ringrazio il sindaco per l’attenzione che già sta ponendo ai fatti avvenuti, attivandosi in prima persona», conclude.

La denuncia di Michele Pisano trova una sponda nel Consigliere regionale di FdI, Paolo Truzzu: «Cittadini e amministratori non possono essere lasciati soli davanti a un escalation di criminalità come quella che sta interessando un quartiere residenziale come quello di Santo Stefano a Quartu. Rinnovo la richiesta di Pisano anche alle Forze dell’ordine, affinché garantiscano un maggiore controllo sull’intera area, ben conoscendo la situazione di difficoltà in cui si trovano gli operatori della sicurezza. È inaccettabile, infatti, che in un’ottica di perversa spending review posta in atto dal governo Renzi, si continui a tagliare sulle spese per il personale e sui servizi essenziali e siano poi i cittadini a farne le spese».
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas