Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaPolitica › Corte Conti, richiesta condanne a Soru e Pigliaru
S.A. 16 ottobre 2014
La procura della Corte dei Conti ha confermato la richiesta di condanna per l´ex e attuale governatore della Sardegna. La pratica riguarda i presunti danni alle casse regionali col salvataggio nel 2007 grazie a ricapitalizzazione della Hydrocontro
Corte Conti, richiesta condanne a Soru e Pigliaru


CAGLIARI - La procura della Corte dei Conti ha confermato la richiesta di condanna per l'ex governatore della Sardegna, Renato Soru, ora europarlamentare Pd, l'ex assessore della programmazione Francesco Pigliaru, ora governatore. La pratica riguarda i presunti danni alle casse regionali col salvataggio nel 2007 grazie a ricapitalizzazione della Hydrocontrol, allora trasformata in società in house. Stessa richiesta per l'ex assessore regionale Carlo Mannoni e l'ex direttore generale della Regione Fulvio Dettori.

Nella foto: Francesco Pigliaru
Commenti
9/12/2016
Gli esponenti del centrosinistra che oggi hanno fretta di ripristinare gli enti intermedi farebbero meglio a interrogarsi sul perché tre quarti dei sardi hanno bocciato sonoramente una riforma che, se approvata, avrebbe rafforzato enormemente l’asse Renzi-Pigliaru
9/12/2016
Il presidente regionale Mirko Murgia prende posizione sulla situazione di incertezza in cui è precipitata la politica regionale dopo l’esito del referendum costituzionale di domenica scorsa.
9/12/2016
Una sentenza della Corte dei Conti ha riacceso lo scontro politico a Villanova Monteleone. Dopo gli attacchi del gruppo di opposizione Per Villanova, la replica del sindaco Quirico Meloni
9/12/2016
Non stiamo qui a spendere parole di solidarietà a difesa dell’ennesimo assessore defenestrato dal sindaco Bruno e dalla sua variegata maggioranza, abbiamo sempre criticato la Lampis, disapprovando il suo operato ed evidenziando più volte i danni creati al settore produttivo della città, a partire dall’assurdo regolamento sui suoli pubblici
© 2000-2016 Mediatica sas