Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaSicurezza › Servitù, altri 5 anni a Santo Stefano: guerra Stato-Regione
S.I. 21 ottobre 2014
«Faremo partire subito un ricorso al Presidente del Consiglio dei Ministri per avere l’occasione di far sentire con fermezza e determinazione la voce dei sardi», è Pigliaru ad opporsi alla decisione del Governo Renzi
Servitù, altri 5 anni a Santo Stefano: guerra Stato-Regione


CAGLIARI - Nuovo scontro tra Regione Sardegna e Ministero della Difesa sulle servitù militari. Questa volta l'oggetto del contendere è l'imposizione per altri 5 anni della servitù sul deposito di Guardia del Moro a Santo Stefano, nell'Arcipelago di La Maddalena. «Al Ministero della Difesa che oggi ci comunica di aver approvato l’imposizione della servitù militare su Santo Stefano per altri cinque anni, diciamo che la nostra posizione è quella già condivisa con il Consiglio regionale ed espressa pubblicamente: per la Regione Sardegna la servitù di Santo Stefano a La Maddalena è scaduta il 3 marzo e noi ci opporremo in ogni sede a qualsiasi volontà di reiterarla», cosi il presidente della Regione Francesco Pigliaru sull'argomento scottante delle servitù militari.

«Faremo partire subito un ricorso al Presidente del Consiglio dei Ministri per avere l’occasione di far sentire con fermezza e determinazione la voce dei sardi. A differenza di quanto si afferma nel decreto, questa imposizione non è in alcun modo “compatibile con il percorso intrapreso con la Regione Autonoma della Sardegna e con gli enti territoriali a seguito della Seconda Conferenza nazionale sulle servitù militari, tenutasi a Roma nel giugno 2014».

«Come tutti sanno, non abbiamo messo la nostra firma sul documento uscito da quell’incontro, e il percorso, con l’apertura del tavolo, deve ancora iniziare. La Seconda Conferenza regionale sulle servitù, da noi proposta all’Aula consiliare e in via di organizzazione, sarà il momento del confronto istituzionale, che affronteremo con il sostegno del popolo sardo». Dunque un altro capitolo di uno scontro tra Stato e Regione che negli ultimi tempi si sta acuendo vista l'aggressione ambientale che avviene continuamente nei poligoni a Capo Frasca e Teulada.



Nella foto: l'Isola di Santo Stefano
Commenti
18:32
All´alba di sabato, la motovedetta di soccorso d’altura Cp273 della Capitaneria di Porto–Guardia Costiera di Olbia, al comando del primo maresciallo Emiliano Nicolai, ha mollato gli ormeggi per fare rotta verso sud e raggiungere Lampedusa dove, per i prossimi due mesi, garantirà l’attività di soccorso ai migranti
8:29
A promuovere un corso di "Educazione stradale e prevenzione" presso la scuola media Il Brunelleschi è il Rotary club international Porto Torres che si avvarrà della collaborazione di istruttori esperti come Paolo Pinna dell’Aci e del Corpo di Polizia locale
13:51
Giovedì e venerdì, anche la Riviera del Corallo ha ospitato la Giornata nazionale della sicurezza in mare, con la realizzazione di un progetto scolastico ad hoc
28/5/2016
Questa mattina, la Guardia Costiera e la sezione locale della Lega Navale Italiana hanno organizzato la manifestazione nel porticciolo oristanese
29/5/2016
Non approderà più domani pomeriggio a Porto Torres la nave con a bordo i quasi 600 migranti soccorsi nei giorni scorsi a largo delle coste libiche. Riunione operativa al Coc allla presenza dell’assessore dell´Igiene e Sanità Arru, dell’assessore con delega alla protezione civile Spano e del Prefetto di Sassari Giardina
28/5/2016
Incontro Coc di Porto Torres con l’Assessore regionale dell´Igiene e Sanità e dell´Assistenza sociale Luigi Arru e il prefetto di Sassari Pietro Giardina
28/5/2016
La manifestazione, tradizionale appuntamento annuale, è nata su iniziativa della Presidenza Nazionale della Lega Navale, ed è organizzata in collaborazione con il Comando Generale delle Capitanerie di Porto–Guardia Costiera
© 2000-2016 Mediatica sas