Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaSanità › Ricoverato per frattura muore pochi giorni dopo
M.L.P.C. 24 ottobre 2014
L’anziano, durante il trasporto verso Muravera per la dialisi si sarebbe fratturato un braccio ma dopo dieci giorni di cure in ospedale è deceduto
Ricoverato per frattura muore pochi giorni dopo


CAGLIARI – Due giorni fa un ottantenne di San Nicolò Gerrei, Angelo Carta, è morto in un letto dell’ospedale SS. Trinità di Cagliari: vi era stato ricoverato per una frattura ad un braccio. La vicenda è iniziata più di una settimana fa, quando l’anziano, affetto da diverse patologie, è stato portato all’ospedale di Muravera per la dialisi con un mezzo di un’associazione che si occupa di trasportare i malati nelle strutture sanitarie.

Subito dopo il viaggio però aveva lamentato forti dolori al braccio. Da qui la decisione di trasferirlo al SS. Trinità e di trattenerlo per ulteriori accertamenti. Dopo circa una decina di giorni di cure l’anziano però è deceduto.

Ora gli investigatori della Procura, su segnalazione della struttura sanitaria cagliaritana, si sono messi al lavoro. Ci sarà da chiarire, dopo l’autopsia che verrà effettuata oggi dal medico legale Roberto Demontis, la reale motivazione della morte dell’uomo, che a detta dei medici dell’ospedale di Via Is Mirrionis è avvenuta per cause poco chiare e quindi se sia legata al suo già precario stato di salute o se c’entri qualcosa il trasporto verso Muravera.

Nella foto: l'ingresso dell'Ospedale Santissima Trinità
Commenti
23:31
Il consigliere regionale di Forza Italia lancia l’allarme: un esercito di venti infermieri professionali a rischio nelle carceri sarde. In diversi istituti penitenziari operano anche nelle ore notturne. Sono precari. Anche loro precari della sanità isolana, probabilmente i meno visibili. Una vertenza dimenticata
23/3/2017
Cure ottimizzate per i pazienti con sclerosi multipla della Sardegna, in qualunque zona della regione vivano, assicurando a tutti gli stessi standard di assistenza. Sarà questo il risultato pratico del Percorso diagnostico terapeutico assistenziale, che l’assessore regionale della Sanità Luigi Arru ha illustrato questa mattina a tre rappresentanti dell’associazione di Iglesias
18:27
Non finirà mai di stupirmi la totale insensibilità del Governo di fronte alle specificità, la totale impermeabilità rispetto ad argomentazioni fondate sulla concreta conoscenza dei territori, l´incapacità totale di ascolto dei bisogni delle persone
© 2000-2017 Mediatica sas