Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaSanità › Ricoverato per frattura muore pochi giorni dopo
M.L.P.C. 24 ottobre 2014
L’anziano, durante il trasporto verso Muravera per la dialisi si sarebbe fratturato un braccio ma dopo dieci giorni di cure in ospedale è deceduto
Ricoverato per frattura muore pochi giorni dopo


CAGLIARI – Due giorni fa un ottantenne di San Nicolò Gerrei, Angelo Carta, è morto in un letto dell’ospedale SS. Trinità di Cagliari: vi era stato ricoverato per una frattura ad un braccio. La vicenda è iniziata più di una settimana fa, quando l’anziano, affetto da diverse patologie, è stato portato all’ospedale di Muravera per la dialisi con un mezzo di un’associazione che si occupa di trasportare i malati nelle strutture sanitarie.

Subito dopo il viaggio però aveva lamentato forti dolori al braccio. Da qui la decisione di trasferirlo al SS. Trinità e di trattenerlo per ulteriori accertamenti. Dopo circa una decina di giorni di cure l’anziano però è deceduto.

Ora gli investigatori della Procura, su segnalazione della struttura sanitaria cagliaritana, si sono messi al lavoro. Ci sarà da chiarire, dopo l’autopsia che verrà effettuata oggi dal medico legale Roberto Demontis, la reale motivazione della morte dell’uomo, che a detta dei medici dell’ospedale di Via Is Mirrionis è avvenuta per cause poco chiare e quindi se sia legata al suo già precario stato di salute o se c’entri qualcosa il trasporto verso Muravera.

Nella foto: l'ingresso dell'Ospedale Santissima Trinità
Commenti
27/6/2017
La Direzione generale incontra i direttori delle unità operative per avviare e calendarizzare il percorso di programmazione delle attività e condividere l´iter che porterà alla redazione dello strumento organizzativo dell´Azienda ospedaliero universitaria
27/6/2017
«In Sardegna non è sufficiente attuare la riforma che chiude ospedali e lascia il territorio isolato. Vi è l’urgente necessita di rincontrattare con lo Stato centrale le risorse economiche e il cofinanziamento sulla sanità al pari delle altre Regioni. La Sardegna, nei prossimi anni, non sarà più nelle condizioni di pagarsi le spese sulla sanità», dichiara Tore Piana
27/6/2017
L´appuntamento è per il primo luglio, dalle ore 8 alle 12, l´autoemoteca dell´Avis provinciale, con un´equipe medica, ai giardini pubblici di Via Vittorio Emanuele, davanti al monumento della lingua
© 2000-2017 Mediatica sas