Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaManifestazioni › Anche la Sardegna a Roma per dire no alle politiche di Renzi
S.I. 25 ottobre 2014
Una nave e due voli charter dalla Sardegna per partecipare alla manifestazione di Roma organizzata dalla Cgil per dire no alle politiche del governo Renzi sul lavoro. Grande partecipazione dall´Isola
Anche la Sardegna a Roma per dire no alle politiche di Renzi


CAGLIARI – Anche la Sardegna è a Roma. Oggi è, infatti, l’attesa giornata della manifestazione nazionale della Cgil che è iniziata dalle 10.30. Sabato di protesta contro le scelte del governo Renzi in materia di lavoro, dal “Jobs act” agli altri provvedimenti e soprattutto alle mancate scelte per ridurre il precariato e la crescente disoccupazione. Titolo dell’appuntamento in Piazza San Giovanni è «Lavoro, Dignità, Uglianza. Per cambiare l’Italia» Tantissimi anche i sardi che si sono recati nella Capitale per far sentire la loro voce.

2500 Pullman, 10 treni speciali e, soprattutto, una nave e due voli charter dalla Sardegna. Per adesso si contano già intorno alle 100.000 persone, ma la Confederazione pensa di portarne almeno il doppio. Presenti nel corteo i “dissidenti” del Partito Democratico: Stefano Fascina, Pippo Civati e Gianni Cuperlo. Mentre la porzione democratica più vicina al premier nel weekend è impegnata con la manifestazione alla stazione Leopola di Firenze. Scelte differenti che, in queste ore, hanno dato vita a numerose polemiche. A Roma ci sarà anche Sinistra Ecologia Libertà Sardegna. “Una delegazione di compagne e compagni ha condiviso la traversata in nave con il popolo di lavoratori e giovani studenti che dall'Isola porta a Roma la voce di territori in grande sofferenza”, fanno sapere da Sel. Tra i presenti in nave Luca Pizzuto (coordinatore Sel Sardegna, consigliere regionale), Matteo Massa (responsabile organizzazione del partito) e Matteo Sestu (coordinatore Sel nel Sulcis, consigliere comunale di Carbonia).

Intanto tra i numerosi sardi che oggi saranno a Roma è forte la rabbia per la condizione in cui versa la regione. Il peggior momento dal dopoguerra ad oggi. «Non possiamo più sopportare tale condizione – afferma un manifestante di Cagliari oggi nella capitale – la nostra Terra è utilizzata solo come bacino di voti per fare eleggere parlamentari e altri politici, ma poi non c’è nessun sostegno ai problemi dell’Isola che vede tutti i suoi giovani e anche non giovani andare via per cercare un lavoro».
Commenti
26/7/2016
L’avvio in ritardo del cartellone estivo? «Mancanza di programmazione» sostengono alcuni esponenti della minoranza. L’approvazione del programma delle manifestazioni estive da parte della giunta comunale arriva quasi fuori tempo massimo, spostando tutte le manifestazioni ad agosto e settembre
25/7/2016
Lo ha rivelato il questore di Oristano Francesco Di Ruberto in una conferenza stampa convocata all´indomani dell´evento. Il problema sarebbe il costo per l´occupazione del suolo pubblico
26/7/2016
L’edizione 2016 vedrà protagonisti gruppi provenienti da Cuba, Patagonia, Bolivia, Jacutia e Sardegna, e si articolerà da giovedì 28 luglio a lunedì 1° agosto nei comuni di Pula, Carloforte, Assemini e Aritzo
25/7/2016
Per ragioni di sicurezza pubblica, in occasione dei Piccoli Candelieri, dei Candelieri medi, dell´Arrostita e dei Candelieri, sarà vietato il consumo itinerante di qualsiasi tipo di bevanda in contenitori di vetro ed in lattine
© 2000-2016 Mediatica sas