Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaManifestazioni › Cagliari: gli studenti scendono in piazza contro le basi militari
J.B. 25 ottobre 2014
Stamattina, circa un centinaio di ragazzi, fra studenti delle scuole medie superiori ed universitari, hanno sfilato per le vie del centro per protestare contro le esercitazioni militari
Cagliari: gli studenti scendono in piazza contro le basi militari


CAGLIARI – Sabato mattina, circa un centinaio di ragazzi, fra studenti delle scuole medie superiori ed universitari, hanno sfilato per le vie del centro di Cagliari per protestare contro le esercitazioni militari Il corteo è partito verso le 10 da Piazza Gramsci, luogo di ritrovo, per manifestare il proprio dissenso nei confronti dell’occupazione militare. Dopo aver percorso Via Dante, è risalito per Via Cocco-Ortu, fermandosi al mercato di San Benedetto per effettuare l’attività di volantinaggio, ricevendo gli applausi dai presenti. La manifestazione è proseguita per Via Bacaredda e Via Campania, per concludersi poi al Magistero di Via Trentino.

Gli studenti hanno sottolineato la forte contraddizione fra i finanziamenti destinati all’istruzione (sempre più in calo negli ultimi anni) e le ingenti spese sostenute per la difesa, individuando i responsabili di ciò la Regione Autonoma della Sardegna e lo Stato italiano. Altre parole d’ordine sono state quelle comuni ai vari movimenti contro le servitù militari, e cioè “smettere, dismettere, bonificare e risarcire”.

Una volta arrivati nella Facoltà di Lettere e Filosofia, i manifestanti hanno indetto un’assemblea in cui si sono confrontati sul tema e organizzati per proseguire con la mobilitazione caratterizzata dai vari eventi che si terranno fino al 29 ottobre. Il primo di questi sarà il concerto che si terrà stasera, dalle ore 20.30, proprio al Magistero, per finanziare i pullman che partiranno verso Lanusei mercoledì mattina, in occasione del processo che vede imputati alcuni generali dell’Esercito per disastro ambientale in relazione al caso di Quirra.

Nella foto: un momento della manifestazione
Commenti
22/4/2017
Un grande evento urbano: da aprile a luglio, in programma un progetto multidisciplinare e multiculturale dedicato al capoluogo regionale, con otto laboratori ed un evento finale per raccontare la città e i suoi abitanti
21/4/2017
Nel cortile dello storico palazzo sassarese, saranno deposte le corone di fiori per commemorare i caduti per la libertà del Paese
21/4/2017
Saranno presenti 20 produttori locali di vino che faranno degustare il vino bianco e rosso dell´ultima annata. E poi degustazioni di prodotti locali e animazione musicale. Appuntamento sabato 22 aprile
20/4/2017
Oristano celebra la Festa della Liberazione con due giorni di iniziative dedicate all’antifascismo, alla democrazia e al futuro. Le organizzano il Comune di Oristano e il Comitato provinciale dell’Anpi, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
© 2000-2017 Mediatica sas