Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaLavoro › A rischio operai Fornaci Scanu: sciopero a Cagliari
M.L.P.C. 27 ottobre 2014
A rischio 57 operai: lavoratori e sindacalisti questa mattina protestano di fronte alla sede regionale degli industriali e chiedono aiuto
A rischio operai Fornaci Scanu: sciopero a Cagliari


CAGLIARI - All'ingresso di Confindustria stamattina (lunedì) ci sono gli striscioni e le bandiere di Rsu, Cgil e Cisl. Sono presenti in protesta una delegazione di lavoratori dipendenti delle Fornaci Scanu e rappresentanti sindacali. Agli automobilisti che si apprestano a imboccare la rotonda davanti all'ingresso del molo Ichnusa vengono distribuiti volantini che riassumono la vicenda.

Il loro obiettivo è quello di convincere i proprietari degli stabilimenti di Sestu e Guspini a trovare una soluzione alternativa alla mobilità per 57 operai. L’incontro di oggi nella sede degli industriali servirà proprio a capire se esistono le possibilità di una via di uscita.

«Ha trascurato - hanno sottolineato i lavoratori - il settore: in tutta l'isola sono rimaste solo due aziende capaci di produrre laterizi. Ma il perdurare della crisi rischia di produrre la chiusura". Poi la richiesta d’aiuto: "Chiediamo alle istituzioni che con leggi mirate possano rilanciare il settore fortemente colpito. E chiediamo anche a tutti gli imprenditori e ai cittadini della Sardegna di favorire i laterizi sardi perché comprare sardo significa incentivare l'economia dell'isola».

Nella foto: la sede di Confindustria
Commenti
20:41
La Giunta Regionale mobilitata per la crisi del nord ovest della Sardegna. «L´attenzione dell´Esecutivo non è mai mancata», dichiara l´assessore regionale del Lavoro Virginia Mura
22:04
Una settimana dopo l’inaugurazione dei corsi a Cagliari, è partito anche a Sassari una delle numerose iniziative del Programma Triennale per l’Internazionalizzazione 2015-2018 predisposto dall’Assessorato Regionale dell’Industria
26/5/2016
Il nord ovest Sardegna si ferma per far sentire la propria voce e chiedere alla Regione interventi decisi in ogni settore. Il corteo terminerà in piazza d´Italia
© 2000-2016 Mediatica sas