Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaAmministrazione › Cagliari: nuova vita alle aree degradate
M.L.P.C. 1 novembre 2014
Dai banchi del Comune la proposta di affidare ai cittadini gli spazi pubblici inutilizzati della città per recuperarli e renderli fruibili alla collettività
Cagliari: nuova vita alle aree degradate


CAGLIARI – Dalla Maggioranza arriva in Consiglio Comunale la proposta di affidare ai cagliaritani gli spazi della propria città inutilizzati o degradati. I consiglieri Ferdinando Secchi, Giovanni Dore e Enrico Lobina hanno una chiara idea del progetto ed hanno presentato una proposta di deliberazione consiliare che ha come obiettivo quello di affidare ad associazioni di cittadini aree comunali degradate, inutilizzate o dismesse col proposito di recuperarle e metterle a disposizione della collettività. Dal Quartiere del Sole fino al centro della città e alle periferie, con l’idea che gli spazi pubblici inutilizzati non debbano essere un costo per il Comune ed al contempo debbano essere utilizzati dai cittadini.

«L’obiettivo è quello di restituire decoro ad alcune zone della città – spiega il primo firmatario, Secchi, di Sardegna Pulita – a costo zero per le casse comunali, e coinvolgendo gli stessi residenti». Il progetto, dovrebbe approdare in Aula nelle prossime settimane. «Nel territorio cittadino – si legge nel documento presentato - esistono delle aree inutilizzate ed abbandonate di proprietà comunale prevalentemente acquisite in seguito a cessioni di lottizzanti di aree di espansione, che l’Amministrazione non ha mai attrezzato al fine del loro utilizzo e che per tale motivo si presentano in stato di abbandono e di degrado. Il riuso degli spazi degradati o inutilizzati e dismessi, e la riqualificazione di intere aree urbane della città sono temi di fondamentale importanza per la riqualificazione urbana, per la tutela dell’ambiente contro il consumo di suolo, per il sostegno a progetti culturali, ludici e sportivi nonché per un’azione efficace a favore di sviluppo produttivo e occupazione».

Un modo anche per sperimentare nuove forme di sinergia fra la pubblica amministrazione e la cittadinanza. Inoltre, «gli spazi dismessi e inutilizzati in città – aggiunge Ferdinando Secchi - possono stimolare progettualità culturali e imprenditoriali». La proposta è chiara: «assegnare spazi comunali in uso gratuito, tramite procedure di evidenza pubblica, ad associazioni e cooperative di residenti preferibilmente di quartiere, che si potranno occupare a costo zero per l’amministrazione, di presentare dei progetti orientati a sviluppare l’interazione tra creatività, innovazione sociale, imprenditoria, soprattutto a favore della domanda crescente dei cittadini di poter disporre di spazi pubblici».
Commenti
14:09
E’ in programma giovedì 6 ottobre alle 9.30 il primo Consiglio comunale dopo la lunga pausa estiva. La seduta si preannuncia ricca di argomenti rimasti in sospeso in seguito all’interruzione dell’assemblea civica dovuta al mancato funzionamento del servizio di videoregistrazione
14:04
«La tragedia quotidiana degli ascensori per Castello (in questi giorni nuovamente tutti guasti) non può diventare una maledizione biblica alla quale i cagliaritani devono rassegnarsi in silenzio!», dichiarano i consiglieri comunali Pierpaolo Vargiu, Giorgio Angius ed Alessio Mereu interrogando il sindaco Massimo Zedda e la Giunta Comunale
19:23
L´amministrazione condivisa, ancor più intorno ai beni comuni, quei beni che non sono né del pubblico né del privato bensì sono beni di tutti e che migliorano la vita di tutti. La proposta parte dalla consigliera comunale Paola Conticelli che ritiene possibile una serie di interventi di cura dei beni comuni urbani svolta congiuntamente dai cittadini e dall´amministrazione con carattere di continuità
29/9/2016
«Ferma condanna, solidarietà per amministratori e cittadini», ha dichiarato il presidente della Regione Autonoma della Sardegna, dopo l´attentato incendiario compiuto ai danni del sindaco di Segariu
11:35
Il suo posto nella massima assise cittadina sarà preso dalla prima dei non eletti nella lista del Partito Democratico, Alessandra Claudia Melis
29/9/2016
Così il presidente del Consiglio, Gianfranco Ganau sull´ennesimo atto intimidatorio nei confronti di un amministratore locale
29/9/2016
Mozione dei consiglieri dell´opposizione per conoscere gli esiti dell´incontro del Sindaco Wheeler con Pigliaru sul caso Autorità portuale
28/9/2016
Il consigliere si difende dagli attacchi di alcuni colleghi candidati nella stessa lista di “Proposizione” che ritengono debba lasciare l’incarico «per non aver rispettato la fiducia dei propri elettori»
29/9/2016
La massima assise cittadina è stata convocata per giovedì 6 ottobre, alle ore 18, in sessione ordinaria pubblica. Trentadue i punti all´Ordine del giorno
29/9/2016
Poco prima delle ore 2 di questa notte, la Renault Clio del primo cittadino Andrea Fenu è andata a fuoco in Via Grazia Deledda, a Guasila. La pista dolosa non è accertata, ma è una pista seguita dalle Forze dell´ordine
29/9/2016
Il sindaco Nicola Sanna ha indetto le elezioni e fissato la data per la presentazione delle candidature. A Sassari risiedono oltre 4mila stranieri, la comunità senegalese è la più numerosa
29/9/2016
Con diciassette voti a favore e quattro contrari, la massima assise cittadina ha preso atto della surroga della consigliera dimissionaria Giannella Urru con Mariano Musu della lista Insieme
© 2000-2016 Mediatica sas