Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaUrbanistica › «Piano Casa, l'assessore Erriu non faccia melina»
S.I. 2 novembre 2014
«La Giunta Pigliaru invece finora, a parte qualche affollata riunione nell´ufficio dell´assessore, non ha sentito nessuno. Peraltro hanno revocato il nuovo piano senza proporre niente di nuovo»
«Piano Casa, l'assessore Erriu non faccia melina»


CAGLIARI - «L'assessore Erriu non scarichi sul Consiglio la palese melina di una Giunta che anziché proporre direttamente la proroga del Piano Casa, la inserisce in una legge più complessa con una prevedibile dilatazione dei tempi». Così Ugo Cappellacci (Forza Italia) replica alle dichiarazioni dell'assessore Erriu.

«Per quanto riguarda le affermazioni sull'illegittimità della revisione del Piano Paesaggistico deliberata dalla nostra Giunta, si ricorda, lasciando giudicare i sardi, che il parere di legittimità venne dato dagli stessi funzionari che hanno firmato la delibera di revoca proposta da Erriu. Sui tempi di approvazione, ricordiamo che la nostra Giunta ha seguito un percorso partecipato, Sardegna Nuove Idee, che ha visto il pieno coinvolgimento dei territori in tutte le loro rappresentanze: un cammino trasparente e documentato».

«La Giunta Pigliaru invece finora, a parte qualche affollata riunione nell'ufficio dell'assessore, non ha sentito nessuno. Peraltro hanno revocato il nuovo piano senza proporre niente di nuovo, ma riesumando, in quella che ormai è una festa di Halloween che dura da otto mesi, quello vecchio, pieno di errori grossolani e certamente inidoneo a difendere il paesaggio, come dimostrato da migliaia di metri cubi di cemento colati sulle coste quando governavano - ha concluso Cappellacci- gli ambientalisti con la betoniera».

Nella foto Ugo Cappellacci
Commenti
20:26
Il Comune lancia lo strumento attraverso il quale chiunque può partecipare alla valorizzazione dei beni culturali pubblici in cambio di un credito d´imposta del 65percento
© 2000-2016 Mediatica sas