Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaCronacaCocco bello da Napoli, racket in Sardegna
M.L.P.C. 7 novembre 2014
Inchiesta-denuncia delle Iene. Come in tutta Italia, anche le spiagge della Sardegna sono totalmente in mano alla malavita napoletana per ciò che riguarda la vendita del cocco: da Cagliari il consigliere regionale e avvocato Busia lancia la denuncia
Cocco bello da Napoli, racket in Sardegna


CAGLIARI - Già qualche anno fa la trasmissione Mediaset delle Iene si era occupata di denunciare l’organizzazione che si cela dietro la vendita nelle spiagge italiane del frutto tropicale. Stavolta l’inchiesta sbarca nella nostra Isola: anche qui i venditori di cocco che sono per la maggior parte napoletani e un motivo ci sarà e la puntata dello scorso 5 novembre lo spiega bene.

L’inviato delle Iene ha intervistato un venditore, che per motivi di sicurezza è voluto rimanere anonimo, anche lui proveniente dalla Campania, che ha spiegato bene come funziona l’organizzazione: la Sardegna viene divisa in diverse zone di vendita, ognuna delle quali con un capo zona che ha al suo servizio 4 o 5 persone, ovviamente lavoratori tutti in nero, mentre il boss, quello che guadagna davvero, è a Napoli.

L’organizzazione secondo quanto denunciato, che si chiama proprio “Cocco Bello”, ha una gerarchia precisa e severa: le donne controllano poi se i venditori ogni giorno lavorano come si deve, macinando chilometri e chilometri di spiaggia sotto il sole. I guadagni sono alti, il 60% va al boss, che a detta del testimone anonimo, ha contatti con la camorra e se si sgarra si rischia forte.

Il video-denuncia ha avuto molta eco: da Cagliari, l’avvocato e consigliere regionale Anna Maria Busia ha presentato denuncia a tutte le Procure della Sardegna per chiedere l’apertura di un’inchiesta a denuncia di un fatto concreto: che l’attività di vendita del cocco sia controllata da una rete di criminalità organizzata e che non la si può esercitare se non alle strette dipendenze di Napoli.

Foto d'archivio
Commenti
15:07
Nell’ambito di un controllo fiscale nei confronti di un’attività commerciale con sede nella zona orientale della provincia cagliaritana operante nel settore del turismo, finalizzata al controllo del corretto assolvimento degli obblighi dei sostituti d’imposta, le locali Fiamme gialle hanno scoperto un lavoratore in nero
13:44
Ieri pomeriggio, gli agenti della locale Sezione Volanti hanno denunciato in stato di libertà un 48enne sassarese, già noto alle Forze dell´ordine, per furto aggravato
17/10/2017
La locale Tenenza della Guardia di finanza ha individuato un evasore totale, che ha complessivamente occultato 594mila euro al fisco. Denunciati due responsabili all’Autorità giudiziaria
15/10/2017
Durante le attività di controllo del territorio, con particolare indirizzo al contrasto al minuto spaccio di sostanze stupefacenti, le Fiamme gialle, con l´impiego delle unità cinofile, hanno sequestrato 3,2grammi di sostanza stupefacente
17/10/2017
Nell´udienza di lunedì i legali hanno sollevato alcune questioni preliminari sulla utilizzabilità delle intercettazioni ambientali. Il Tribunale di Nuoro decide il 21 novembre
17/10/2017
Slitta a metà dicembre l´udienza inizialmente prevista per la giornata odierna nel processo-stralcio con rito abbreviato in corso presso il Tribunale di Sassari per la presunta bancarotta dell´hotel Capo Caccia di Alghero
17/10/2017
Lunedì pomeriggio impegnativo per i Vigili del Fuoco che a Baunei sono intervenuti per soccorrere una climber vicentino nell’arrampicata della guglia di Perda Longa. Soccorsi da Alghero in elicottero
15/10/2017
La squadra di Polizia Amministrativa della Questura ha eseguito controlli di carattere amministrativo in un’attività commerciale del centro storico cittadino che, nei giorni scorsi, era interessata da una rissa con feriti
16/10/2017
«Il ministro della Giustizia tace. Ordine e sicurezza nell´istituto di Sassari a repentaglio a causa di un detenuto alta sicurezza 2», accusa il segretario generale aggiunto dell´Osapp Domenico Nicotra
© 2000-2017 Mediatica sas