Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaCronacaCocco bello da Napoli, racket in Sardegna
M.L.P.C. 7 novembre 2014
Inchiesta-denuncia delle Iene. Come in tutta Italia, anche le spiagge della Sardegna sono totalmente in mano alla malavita napoletana per ciò che riguarda la vendita del cocco: da Cagliari il consigliere regionale e avvocato Busia lancia la denuncia
Cocco bello da Napoli, racket in Sardegna


CAGLIARI - Già qualche anno fa la trasmissione Mediaset delle Iene si era occupata di denunciare l’organizzazione che si cela dietro la vendita nelle spiagge italiane del frutto tropicale. Stavolta l’inchiesta sbarca nella nostra Isola: anche qui i venditori di cocco che sono per la maggior parte napoletani e un motivo ci sarà e la puntata dello scorso 5 novembre lo spiega bene.

L’inviato delle Iene ha intervistato un venditore, che per motivi di sicurezza è voluto rimanere anonimo, anche lui proveniente dalla Campania, che ha spiegato bene come funziona l’organizzazione: la Sardegna viene divisa in diverse zone di vendita, ognuna delle quali con un capo zona che ha al suo servizio 4 o 5 persone, ovviamente lavoratori tutti in nero, mentre il boss, quello che guadagna davvero, è a Napoli.

L’organizzazione secondo quanto denunciato, che si chiama proprio “Cocco Bello”, ha una gerarchia precisa e severa: le donne controllano poi se i venditori ogni giorno lavorano come si deve, macinando chilometri e chilometri di spiaggia sotto il sole. I guadagni sono alti, il 60% va al boss, che a detta del testimone anonimo, ha contatti con la camorra e se si sgarra si rischia forte.

Il video-denuncia ha avuto molta eco: da Cagliari, l’avvocato e consigliere regionale Anna Maria Busia ha presentato denuncia a tutte le Procure della Sardegna per chiedere l’apertura di un’inchiesta a denuncia di un fatto concreto: che l’attività di vendita del cocco sia controllata da una rete di criminalità organizzata e che non la si può esercitare se non alle strette dipendenze di Napoli.

Foto d'archivio
Commenti
11:44
I militari della Guardia di finanza di Cagliari hanno scoperto due persone che hanno indebitamente usufruito dell’esenzione del ticket. Le attività ispettive hanno permesso di accertare che i soggetti versavano in una situazione economica non rientrante nei parametri per cui è prevista la concessione del beneficio
24/5/2018
Nell´ambito dell´operazione “Eclissi”, è stata scoperta un’ingente frode al bilancio nazionale da parte di imprese operanti nel settore delle energie alternative. Sequestrati due impianti fotovoltaici e 280 tra conti correnti, cassette di sicurezza e quote societarie
16:12
Intensa attività per gli uomini della Capitaneria di Porto di Olbia, che coordinati dal direttore marittimo, il capitano di Vascello Maurizio Trogu, hanno messo in atto un’operazione di polizia e vigilanza nelle Aree marine protette del nord Sardegna, scongiurando un gravissimo danno in campo ambientale a protezione degli stock ittici
25/5/2018
All´attività commerciale di Via La Marmora, i militari del Comando Carabinieri per la tutela della salute-Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Sassari hanno posto i sigilli nella mattinata di mercoledì. Una mattinata movimentata, visto che prima si è notato l´arrivo della Guardia di finanza e, successivamente, anche dei Carabinieri
23/5/2018
I militari della Guardia di finanza hanno sequestrato 15,7grammi di hashish, 23,6grammi di marijuana ed uno spinello. Dieci persone sono state segnalate alla Prefettura, mentre un uomo è stato denunciato all’Autorità giudiziaria
25/5/2018
Un giovane è stato denunciato per l´incendio dell´autovettura di un carabiniere ad Ozieri avvenuto nella notte del 30 aprile
© 2000-2018 Mediatica sas