Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaCultura › Is Mirrionis: l'ex-Scuola Popolare diventi centro sociale e culturale
M.L.P.C. 18 novembre 2014
Un gruppo di consiglieri comunali di Cagliari ha presentato una mozione (prima firmataria Francesca Ghirra, presidente della commissione cultura) per il recupero dello stabile che ospitava la Scuola Popolare e il comitato di quartiere di Is Mirrionis, che attualmente versa in stato di totale degrado
Is Mirrionis: l'ex-Scuola Popolare diventi centro sociale e culturale


CAGLIARI - Un gruppo di consiglieri comunali di Cagliari ha presentato una mozione (prima firmataria Francesca Ghirra, presidente della commissione cultura) per il recupero dello stabile che ospitava la Scuola Popolare e il comitato di quartiere di Is Mirrionis, che attualmente versa in stato di totale degrado. L’intento dei consiglieri è quello di restituirlo al suo utilizzo più congeniale cioè al servizio del quartiere e della città. Nello stabile, negli anni ’70, si trovava la “Scuola Popolare dei Lavoratori” di Is Mirrionis che permise a cittadini del quartiere lavoratori di acquisire solide basi culturali riuscendo a conseguire la licenza elementare e media. L’esperienza era stata condotta da un gruppo di universitari e di laureati, nella scia degli insegnamenti di don Lorenzo Milani e costituì un grande esempio di solidarietà sociale e di pratica di riscatto culturale dei ceti popolari.

Lo stabile allo stato attuale versa in condizioni di grande degrado e i consiglieri vogliono restituire la struttura ai cittadini e al quartiere nell’ottica di voler riproporre quelli che dovrebbero essere gli elementi fondanti di una comunità: solidarietà, impegno sociale e culturale.
Pertanto i sottoscrittori rivolgono un appello al Comune perché: venga ristrutturato lo stabile denominato “Centro sociale” e recuperato per attività a carattere socio culturale per il quartiere e per la città. Poi che sia intitolata la piazza su cui prospetta l’edificio alla “Scuola popolare dei lavoratori”, in memoria dell’attività meritoria svolta in quei luoghi e del fermento culturale che li ha caratterizzati, per quanto tuttora costituiscono sprone all’impegno sociale e culturale per il quartiere e per la città.

La mozione vuole anche mettere in risalto le problematiche di un quartiere come Is Mirrionis, uno dei più popolosi della città, che ha forti problemi di disagio sociale, di disoccupazione e di bassi livelli di istruzione con un alto tasso di abbandono scolastico. Insieme alla proposta dei consiglieri è stata organizzata anche una raccolta di firme a sostegno della proposta in modo tale da coinvolgere, oltre alle istituzioni, anche quanti più cittadini vogliano partecipare.

La foto (di Gabriele Mura) raffigura il murale, che non esiste più, realizzato nel muro di fronte all'ex Centro sociale sede della Scuola Popolare e del Comitato di Quartiere di Is Mirrionis. Ricordava i tragici episodi dell'uccisione di due ragazzi, Wilson Spiga e Giuliano Marras, in due diversi posti di blocco dalla polizia (Wilson nel dicembre 76, Giuliano nel gennaio 77).

Nella foto il murale davanti l'ex-scuola popolare
Commenti
25/9/2016
Dopo un iter travagliato e difficile, per la prima volta la città di Alghero da vita ad una vera casa delle associazioni. Spazio alla creatività e volontariato in un´ottica di collaborazione e utilizzo comune del prestigioso immobile dell´ex Caserma dei carabinieri di via Simon
© 2000-2016 Mediatica sas