Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariEconomiaPesca › Acquacoltura, incontro a Cagliari: parla Mauro Manca
S.I. 24 novembre 2014
Incontro con tutti gli attori dell’acquacoltura sarda per programmare il futuro. Programmare il futuro dell’acquacoltura in Sardegna. E’ l’obiettivo dell’incontro promosso dalla Coldiretti impresa pesca in programma mercoledì 26 novembre a Cagliari
Acquacoltura, incontro a Cagliari: parla Mauro Manca


CAGLIARI - Programmare il futuro dell’acquacoltura in Sardegna. E’ l’obiettivo dell’incontro promosso dalla Coldiretti impresa pesca in programma mercoledì 26 novembre a Cagliari. «Di fronte alle nuove opportunità dateci dalla nuova politica comunitaria – sostiene il responsabile regionale di Coldiretti impresa pesca Mauro Manca - che per la prima volta nella storia ha riunito tutte le attività economiche che fanno riferimento al mare in un'unica strutturazione, individuando nell’acquacoltura il settore che avrà il maggiore sviluppo nei prossimi anni, è necessario un accordo di filiera per metterci al passo con i tempi cogliere le nuove sfide».

«Per di più – precisa Manca - in queste ore il Ministero per le Politiche Agricole sta confezionando il piano strategico per l’acquacoltura in Italia 2014 – 20 che vincolerà le Regioni nella governance del comparto». E poi ancora: «L’acquacoltura della Sardegna è lontana dal poter rispondere a queste nuove opportunità. Abbiamo un’organizzazione dell’apparato amministrativo della Regione nemica delle aziende: è frazionata, con le competenze dislocate nei vari uffici facenti capo a diversi Assessorati che non dialogano fra di loro. Non è un caso che l’80 per cento dei prodotti ittici consumati nell’isola sono importati».

Per questo all’incontro di mercoledì sono stati invitati tutti gli attori interessati al settore: le imprese, le istituzioni e il mondo bancario. «E’ arrivato il momento – pensa Mauro Manca - di sederci tutti ad un tavolo e programmare insieme il nostro futuro, non possiamo mancare questo appuntamento importante non solo per l’acquacoltura ma per tutta l’economia sarda. Noi abbiamo le nostre proposte ma siamo pronti a metterle nel tavolo e discuterne con tutti. Vorremmo concludere l’incontro con la sottoscrizione di un contratto di filiera dove ogni soggetto si impegna a portare avanti il proprio compito all’interno di un percorso comune».

L’incontro si terrà a Cagliari a partire dalle 11 nella sede di Coldiretti Sardegna, in via dell’Artigianato. Parteciperanno il presidente e il direttore regionale della Coldiretti Battista Cualbu e Luca Saba. Sono stati invitati i vertici ed i tecnici degli assessorati regionali all’Agricoltura, Enti locali, Lavoro, Sanità, Turismo e Ambiente, i rappresentanti della Sfirs, delle agenzie agricole regionali, degli enti di ricerca, del sistema bancario e dei consorzi fidi ed i componenti della Commissione agricoltura.
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas