Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaAgricoltura › Imu agricola: «Dopo sospensiva Tar, accelerare su legge regionale»
S.I. 24 dicembre 2014
«Il Consiglio regionale - proseguono gli esponenti azzurri- ha la possibilità di fare da scudo contro un´imposta ingiusta, iniqua, contraria ai principi della Carta Costituzionale e del Codice del Contribuente»
Imu agricola: «Dopo sospensiva Tar, accelerare su legge regionale»


CAGLIARI - «Dopo la sospensiva decisa dal TAR del Lazio del decreto del Governo del 28 Novembre, che è un primo segnale incoraggiante sulla fondatezza di quanto sostenuto dai sindaci e dai territori, occorre accelerare l'approvazione della proposta di legge di Forza Italia per liberare definitivamente il mondo delle campagne dal pericolo dell'IMU agricola». Lo hanno dichiarato i consiglieri regionali di Forza Italia, Cappellacci, Pittalis e Cherchi.

«Il Consiglio regionale - proseguono gli esponenti azzurri- ha la possibilità di fare da scudo contro un'imposta ingiusta, iniqua, contraria ai principi della Carta Costituzionale e del Codice del Contribuente. Nonostante le promesse e le belle parole - sottolineano i forzisti-, il Governo non è andato oltre un'inutile proroga, ma non ha rinunciato al balzello. Se nella scorsa Legislatura siamo riusciti ad intervenire con un decreto dell'assessore all'Agricoltura, che liberava la Sardegna dallo spettro dell'IMU agricola, ora, essendo mutato il quadro normativo, occorre una legge regionale».

«Forza Italia ha messo una proposta sul tavolo - hanno concluso Cappellacci, Pittalis e Cherchi-, è pronta a fare la sua parte e chiederà alla conferenza dei capigruppo del 29 Dicembre l'inserimento della proposta di legge all'ordine del giorno del Consiglio».
Commenti
7/12/2016
Si tratta di interventi volti a rafforzare la riorganizzazione e il rilancio dell’attività dei Consorzi e l’ammodernamento della rete irrigua. Prorogati gli incarichi dei Commissari straordinari
© 2000-2016 Mediatica sas