Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaAmministrazione › Bilancio della Giunta per il 2014: parlano Zedda, assessori e aula
M.L.P.C. 27 dicembre 2014
Questa mattina in Comune tutta la Giunta ha incontrato la stampa per fare il punto sull’attività svolta dai vari assessorati durante tutto l’anno. La conferenza, quasi una chiacchierata con i giornalisti, ha messo il punto sulle questioni ancora da sbrogliare e su quelle invece sulle quali è stato fatto tanto: Puc, Buoncammino, viabilità, centro storico, rifiuti
Bilancio della Giunta per il 2014: parlano Zedda, assessori e aula


CAGLIARI – Questa mattina in Aula Consiliare, sindaco, assessori e consiglieri comunali si sono riuniti per la conferenza stampa di fine 2014: un bilancio di tutte le attività svolte nell’ultimo anno.
I rappresentati dell’Amministrazione informalmente disposti di fronte alla stampa, seduta nei banchi normalmente occupati dai consiglieri, hanno a turno evidenziato e spiegato i punti ancora caldi su cui lavorare nel prossimo anno e le questioni risolte o in via di risoluzione.
Il Sindaco Zedda per iniziare ha messo il punto proprio su quello che ancora c’è da fare il piano particolareggiato del centro storico e l’adeguamento del Puc al Ppr, argomenti molto sentiti e dibattuti, ma anche tutto quello che è stato fatto.

Zedda spiega come il Comune di Cagliari abbia un piano di investimenti per 460milioni di euro e ciò lo colloca come il comune che ha la più grossa mole di investimenti in Italia: «Il tutto grazie ai tagli degli sprechi fatti negli anni passati» aggiunge. «Importante da segnalare - continua Zedda - è che grazie a tutti questi interventi stanno lavorando quasi 2500 imprese, di cui 1400 sono sarde, per un totale di 80 appalti». Proprio in riferimento alle imprese sarde, il presidente della commissione lavori pubblici Maurizio Chessa ha spiegato che: «Per la prima volta tutti i cantieri che sono stati aperti in città sono pensati con una specifica strategia: il concetto che sta alla base di tutti questi lavori è il voler agire per migliorare le strade cittadine non solo nell’estetica ma anche e soprattutto nei servizi, basti pensare alla separazione delle tubature della acque nere e di quelle bianche. Nonostante tutte le critiche siamo riusciti a mantenere le promesse: i cantieri di via Garibaldi li abbiamo chiusi nelle tempistiche previste». Chessa sottolinea anche i progetti strategici e a lungo termine per un quartiere finora ai limiti come Sant’Elia che ora è in primo piano per essere rivalutato e riunito al contesto cittadino e l’approvazione del Pul, il tanto atteso Piano per il Litorale che permetterà la riorganizzazione del lungomare Poetto. Grande importanza la questione viabilità: il super lavoro dell’Assessorato competente capitanato da Mauro Coni e della Commissione Trasporti ha permesso che importanti lavori venissero messi in atto, primo fra tutti quello relativo alla pedonalizzazione di molte zone della città che ha reso Cagliari la terza in Italia per zone pedonali dopo Venezia e Firenze.

Guido Portoghese, presidente della Commissione ha mostrato moltissima soddisfazione: «Abbiamo fatto delle cose fino a un paio di anni fa impensabili, basti pensare alla metro leggera: il primo lotto di lavori finirà entro il 2016 e il secondo permetterà di portare rotaie e metro in piazza Matteotti entro il 2018. In questo progetto siamo partiti da zero, era un’opera molto complessa ed è stato un record in Italia essere arrivati a questo punto in così poco tempo».

Grande interesse anche per Cagliari Capitale della Cultura. Da Francesca Ghirra, presidente commissione cultura, parole positive: «Cagliari è seconda solo a Bergamo per investimenti in cultura con il l8,12% del bilancio dedicato al settore. I nostri progetti per Cagliari Capitale sono stati fatti per essere utili nella lunga durata, non limitati a singoli interventi e daranno i frutti nel tempo. Adesso saremo Capitale della Cultura per il 2015 insieme alle altre città finaliste e continueremo a portare avanti le nostre finalità».

Per ciò che riguarda il settore cultura Zedda ha ribadito la necessità di coordinare le forze per altre ferite aperte: Buoncammino (“se qualcosa va organizzato andrà fatto per essere sostenuto nel tempo e gestito nel futuro, considerato che nelle vicinanza ci sono altri siti da recuperare. L’ottica deve essere quella di fare sistema”) e Ospedale Marino (“Il vecchio ospedale è di proprietà della Regione: noi abbiamo consigliato di ripulire i dintorni e abbattere il vecchio pronto soccorso, in modo tale da presentare la struttura ad eventuali investitori privati che potrebbero acquistarlo ad esempio per costruirci un albergo e forse i fondi a questo punto si sbloccherebbero).

Sul fronte dei rifiuti ancora qualche problema. Dalla commissione competente la risposta: «La situazione è stata rallentata dal ricorso al TAR fatto dalla società esclusa e ora bisogna aspettare e avere pazienza ma preannuncio che in questi giorni, insieme ai commercianti del quartiere Marina stiamo provando un nuovo sistema di conferimento dei rifiuti e nei prossimi giorni ci sarà il primo bilancio. Poi si vedrà se attuarlo anche nelle altre zone della città in attesa che il porta a porta diventi finalmente operativo».

Per le Politiche Sociali parla il presidente Fabrizio Rodin: «Il Comune sta erogando servizi senza fare opera di carità ma fornendo ai cittadini diritti e possibilità. Stiamo mettendo in atto azioni importanti nei confronti di chi ha bisogno e dei più deboli soprattutto in questi periodi di festività che per chi non ha possibilità sono sempre più faticosi. Una delle iniziative che si vuole portare avanti nel 2015 è quella della tracciabilità dei contributi: il progetto è che gli aiuti verranno erogati tramite una tessera in modo tale che vengano davvero utilizzati per i bisogni primari». Da Emilio Montaldo, per le attività produttive parole di soddisfazione per i tanti soldi che si stanno erogando alle imprese e per il lavoro svolto che mira a far diventare Cagliari sempre più attrattiva per turisti e cittadini. Ferdinando Secchi, commissione personale, spiega: «Siamo uno dei pochi enti locali che riesce ancora a dare lavoro e anche nel 2015 sono previste nuove assunzioni».

Da Cagliarioggi la richiesta di chiarimenti sulla questione, non ancora risolta ma molto dibattuta, del rumore nel centro storico per la movida notturna, anche nei confronti degli imminenti festeggiamenti per l’ultimo dell’anno. Da parte del sindaco Zedda la promessa che nel 2015 si attueranno misure cautelative nei confronti dei residenti dei quartieri storici, quelli che più soffrono per la situazione. L’Assessore Argiolas ha invece sottolineato come il Capodanno sia stato organizzato come dei festeggiamenti diffusi per renderlo più vivibile a tutta la cittadinanza, famiglie comprese, con delle iniziative musicali di qualità, in spazi di recente ripresi per la collettività, come Piazza Palazzo, e nell’ottica che siano dei festeggiamenti vissuti e non sopportati. Concetti centrali e punti di forza di questa Giunta paiono quindi essere sistema, ricucitura, futuro e condivisione: e se tutto ciò che c’è ancora in ballo verrà realizzato lo si vedrà l’anno prossimo, stesso luogo, stessi protagonisti.


Nella foto la conferenza stampa di questa mattina
Commenti
16:22
Nato ieri nella Riviera del Corallo lo sportello per le politiche familiari, il luogo in cui trovano attuazione tutti quei presupposti e le politiche per una città “family friendly”
22/7/2016
Ciascuna Commissione, composta in modo da corrispondere ai rapporti tra maggioranza e opposizione esistenti in Consiglio comunale, dovrà poi nominare, al proprio interno, il presidente e il suo vice
22/7/2016
Il Consiglio Comunale si riunirà nella Sala Consiliare del Palazzo degli Scolopi mercoledì 27 luglio e, in eventuale prosecuzione, venerdì 29
9:23 video
Le immagini integrali del consiglio comunale andato in scena giovedì 21 luglio in via Columbano ad Alghero. Dopo le brevi segnalazioni l´interrogazione sulla gestione delle torri, la nomina del collegio dei revisori (riconfermato) e l´approvazione di alcuni debiti fuori bilancio
22/7/2016
Forza Italia Alghero critica la scelta dell´esecutivo comunale di spendere questa cifra per un parere sugli incentivi low cost e ritorna sulla questione Ryanair che sta tenendo banco nella politica locale e regionale da mesi
© 2000-2016 Mediatica sas