Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaPolitica › Primarie nel Centrodestra: la Calia stoppa il suo capogruppo Piras
Stefano Idili 30 dicembre 2014
Le primarie, come oramai accade negli ultimi anni, creano tensioni nel Centrodestra. Dopo l´uscita (a favore) dei Riformatori, ecco Maddalena Calia che stoppa il suo capogruppo consigliare di Cagliari
Primarie nel Centrodestra: la Calia stoppa il suo capogruppo Piras


CAGLIARI - Le primarie, come oramai accade negli ultimi anni, creano tensioni nel Centrodestra. Da sempre, o quasi, i partiti minori cercano di far sentire la loro voce e impedire che Forza Italia, movimento di maggioranza relativa della coalizione, possa farla da padrona e indicare (come quasi sempre accade) il candidato a sindaco. Ma nell'ultima tornata, che vide vittorioso Zedda, il nome venuto fuori non era un azzurro, ma un riformatore: Massimo Fantola. Nonostante questo, i partiti piccoli, già da fine novembre, hanno ribadito la necessità di passare attraverso primarie. Un'idea che però non trova tutti d'accordo neanche all'interno degli stessi partiti.

Intatti al via libera alle consultazioni di coalizione, anche piuttosto energico, da parte di Anselmo Piras, capogruppo del Nuovo Centrodestra, arriva lo stop da parte del coordinamento regionale dell'Ncd nella persona dell'ex-parlamentare europeo Maddalena Calia. «In relazione ad alcune dichiarazioni rilasciate a titolo personale dal Capogruppo Consiliare Ncd al Comune di Cagliari, - chiarisce in modo perentorio la coordinatrice regionale Maddalena Calia -, in ordine alla necessità di transitare attraverso il meccanismo delle “primarie” per la scelta del candidato sindaco, credo sia opportuno specificare che tale presa di posizione, sicuramente tra quelle da favorire, non è però l’unica al vaglio della Direzione Regionale Ncd».

«Proprio nei prossimi mesi, infatti, l’organo deputato del partito, - chiude la Calia - sarà chiamato a valutare anche eventuali scelte alternative, soprattutto se queste potranno rappresentare valido elemento di confronto e condivisione di obiettivi programmatici con altre forze politiche o movimenti civici, nell’interesse prioritario della città di Cagliari».
Commenti
25/8/2016
Partirei col sostenere che da circa due anni a questa parte l’Amministrazione comunale ha programmato il calendario degli eventi, sia estivi che invernali, sempre per tempo (cosa mai avvenuta nelle amministrazioni passate), di modo da poter consentire a tutti di sapere in anticipo quale fosse il calendario
© 2000-2016 Mediatica sas