Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaRegione › Nucleare, Cappellacci: «Fronte comune contro bastardate»
S.I. 3 gennaio 2015
«La Sardegna ha già dato - spiega l´esponente di Forza Italia- e nessuno pensi di imporre il ricatto per cui nell´isola ogni posto di lavoro debba essere pagato con pesanti sacrifici in termini di sicurezza, salute e fruibilità del territorio»
Nucleare, Cappellacci: «Fronte comune contro bastardate»


CAGLIARI - «La politica e l'intera comunità sarda devono fare fronte comune contro possibili bastardate a danno della Sardegna». Così Ugo Cappellacci (Forza Italia) interviene sull'imminente pubblicazione dei siti idonei a ospitare il deposito nucleare nazionale.

«La Sardegna ha già dato - prosegue l'esponente di Forza Italia- e nessuno pensi di imporre il ricatto per cui nell'isola ogni posto di lavoro debba essere pagato con pesanti sacrifici in termini di sicurezza, salute e fruibilità del territorio. Peraltro - ricorda Cappellacci- il popolo sardo si è già espresso in massa con i referendum contro qualsiasi ipotesi nucleare».

«Lo Stato centrale si tenga pure le sue porcherie e inizino a pensare alla Sardegna come un luogo dove intervenire per valorizzare le nostre bellezze ambientali, culturali e paesaggistiche e non come il sito in cui sistemare solo carceri, rifiuti e scorie. Se questa è la loro attenzione - ha concluso Cappellacci- non sappiamo che farne».

Nella foto Ugo Cappellacci
Commenti
9:00
La decisione della Giunta nasce dall’esigenza di far fronte alle carenze d’organico: nel biennio 2017-2018 andranno in pensione 27 dirigenti nella sola amministrazione centrale
27/3/2017
«Oggi a Roma incontro proficuo. Prima di Pasqua, a Palazzo Chigi per gli accantonamenti», dichiara il vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna
14:28
Quest´anno, la manifestazione sarà dedicata ad uno dei primi e più convinti sostenitori dell’autonomia sarda, Giorgio Asproni
© 2000-2017 Mediatica sas