Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaCronaca › Vandali nel centro di Cagliari: «Mettere subito dei vigilantes»
S.I. 3 gennaio 2015
«E’ impensabile assistere ancora al degrado degli spazi più frequentati dai turisti che arrivano in Sardegna – continua il consigliere regionale – L’assunzione dei vigilantes per il controllo dei monumenti più importanti comporterebbe vantaggi anche dal punto di vista dell’occupazione giovanile»
Vandali nel centro di Cagliari: «Mettere subito dei vigilantes»


CAGLIARI - «I danni provocati dai vandali al Bastione di Saint Remy rappresentano un oltraggio alla città capoluogo. E’ inaccettabile che il monumento più importante di Cagliari, preso d’assalto quotidianamente da centinaia di turisti, sia lasciato nel degrado e abbandono più assoluto». Il consigliere regionale e comunale Edoardo Tocco – che siede tra i banchi della minoranza – parte da questo concetto, con una condanna senza mezzi termini ai teppisti che la notte di Capodanno hanno rovinato panchine e lampioni, con la rimozione di alcune lastre di marmo che corrono sul parapetto del monumento. L’istantanea del day after è desolante anche per l’esercito di vacanzieri.

«Un grandissimo danno d’immagine per Cagliari – continua Tocco – con un’aggravante per gli episodi di vandalismo che vanno avanti da ormai troppo tempo. Le scritte che deturpano il bastione fanno da contorno alle fotografie dei turisti. E’ da mesi che la vernice spray è comparsa nel monumento. Nessuno che ripulisca questo disastro. Gli ultimi atti della notte di San Silvestro sono solo l’ultima pagina dello sconcio, con i cocci di bottiglie spaccate e i lampioni rovinati dai vandali». Da qui la proposta secca dell’esponente degli azzurri: «E’ necessario un piano per tutelare e salvaguardare i siti culturali ed architettonici della città – osserva Tocco – con l’assegnazione del controllo e monitoraggio dei monumenti ad una cooperativa di vigilantes». Una situazione non più rinviabile. «E’ impensabile assistere ancora al degrado degli spazi più frequentati dai turisti che arrivano in Sardegna – continua il consigliere regionale – L’assunzione dei vigilantes per il controllo dei monumenti più importanti comporterebbe vantaggi anche dal punto di vista dell’occupazione giovanile».

Una soluzione che si allarga anche al resto dell’area vasta. «Con gli episodi di teppismo che sono ormai all’ordine del giorno in città e nei dintorni di Cagliari – conclude Tocco – appare chiaro che nella finanziaria regionale, che sarà in discussione sin dai prossimi giorni nell’aula di via Roma, occorra prevedere risorse adeguate per garantire la necessaria tutela e sicurezza dei siti di importanza culturale e storica della città e dell’area vasta».

Nella foto cabina telefonica distrutta in Piazza Costituzione a Cagliari
Commenti
17/11/2017
Una chiesa gremita in ogni angolo. Tantissima gente, soprattutto giovani per salutare per l’ultima volta Michela vittima forse di ricatti ma anche dell’isolamento da chi non ha saputo ascoltare il suo grido di aiuto
17/11/2017
Nell´ambito dell´azione a tutela delle entrate ed a contrasto dell´evasione fiscale, le locali Fiamme gialle hanno effettuato un controllo nei confronti di un soggetto, titolare di una ditta individuale con sede sul litorale occidentale della provincia cagliaritana operante nel settore agricolo
17/11/2017
Ieri, l´unità cinofila Jedro ha scovato varie dosi di marijuana, già pronte all’uso, in una camera di pernottamento della casa circondariale Ettore Scalas
16/11/2017
Un 60enne allevatore di Laerru è stato rinviato a giudizio per i reati di uccisione e danneggiamento di animali altrui, nonché per l’uccisione di animali selvatici particolarmente protetti, dopo un’operazione sul luogo del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale della Sardegna
© 2000-2017 Mediatica sas