Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariSpettacoloTeatro › Assemini: quando rovinarsi è un gioco
A.B. 8 gennaio 2015
In programma sabato un triplice appuntamento con lo spettacolo Gap, ispirato alla storia vera di una vita “esplosa” a causa del gioco d´azzardo patologico
Assemini: quando rovinarsi è un gioco


ASSEMINI - Riparte dal Campidano il progetto “Rovinarsi è un Gioco”/Sardegna 2014-2015 del “Teatro del Segno”: sarà il teatro della Scuola Media "Giovanni Pascoli" di Assemini a far da cornice al triplice appuntamento, sabato 10 gennaio (alle ore 9 ed alle 11.30 con le matinées per le scuole ed alle ore 21 con la recita serale), con lo spettacolo “Gap/rovinarsi è un gioco”, scritto, diretto ed interpretato da Stefano Ledda ed ispirato alla storia vera di una vita “esplosa” a causa del gioco d'azzardo patologico.

La pièce teatrale, fulcro del progetto (patrocinato dalla Presidenza della Camera dei Deputati e dal Senato della Repubblica, oltre che da diverse ASL e da Comuni e Province della Sardegna, e non solo), diventa preludio all'incontro-dibattito con medici, psicologi ed esperti dei “SerD”: cala il sipario sulla storia di Emanuele, il protagonista, vittima della passione per il videopoker e si apre il confronto, e la riflessione, su questa nuova e sempre più drammatica emergenza sociale, con gli effetti devastanti e incontrollabili di una vera e propria patologia ossessivo-compulsiva, con gravi ricadute sul piano economico e soprattutto nella sfera affettivo/sociale.

Un'intera giornata dedicata ad un tema scottante ed attuale, fortemente voluta dall'Amministrazione Comunale di Assemini, ed in particolare dall'assessore all'Educazione allo Sport, Cultura e Affari Generali (nonché vicesindaco) Jessica Mostallino, in collaborazione con l'assessore alle Politiche Sociali, Scuola e Volontariato Gianfranco Schirru e con l'assessore al Bilancio e Programmazione Giorgio Sabeddu: una sinergia tra istituzioni, con il supporto della Asl di Cagliari e la partecipazione degli esperti e operatori del SerD, per far fronte alla diffusione anche nel territorio dell'Isola della dipendenza da gioco d'azzardo. La scommessa di Assemini parte dalla sensibilizzazione (in particolare dei giovani e giovanissimi) e dal coinvolgimento del pubblico delle diverse fasce d'età anche attraverso l'arte e la cultura, e la forza espressiva ed evocativa del teatro capace di suscitare emozioni; e dall'attivazione di un circuito virtuoso per tutta la comunità con incentivi per gli esercenti che rinuncino alle slot machines.
Commenti
28/4/2016
Domani, il Liceo Classico, Musicale e Coreutico Azuni, in occasione dei quattrocento anni dalla morte di William Shakespeare, mette in scena la piece, con il sostegno della Fondazione di Sardegna ed il patrocinio del Comune di Sassari
© 2000-2016 Mediatica sas