Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaTurismo › Sardegna Promozione: «Scongiurare vuoto»
S.I. 9 gennaio 2015
Nessun passo indietro. L’abolizione di Sardegna Promozione è stata decretata stasera dal consiglio regionale. Perplessità e dubbi dell’opposizione, con il consigliere di Forza Italia Edoardo Tocco che auspica un nuovo disegno per promuovere l’Isola nel mondo.
Sardegna Promozione: «Scongiurare vuoto»


CAGLIARI - Nessun passo indietro. L’abolizione di Sardegna Promozione è stata decretata dal consiglio regionale. Perplessità e dubbi dell’opposizione, con il consigliere di Forza Italia Edoardo Tocco che auspica un nuovo disegno per promuovere l’Isola nel mondo.

«La speranza – sottolinea l’esponente degli azzurri – è che si trovi un sistema per sostenere le nostre produzioni tipiche dell’artigianato e dell’agricoltura in funzione turistica. L’ente ha consentito in questi anni dei passi in avanti con l’immagine della Sardegna uscita rafforzata soprattutto nel corso degli appuntamenti internazionali».

Il pericolo è che si possa creare un vuoto: «Un’ipotesi da scongiurare – rimarca Tocco – L’auspicio è che non vada disperso quanto fatto di positivo sinora nell’ambito dell’industria delle vacanze, con Sardegna Promozione che ha avuto un ruolo di primo piano nella strategia di marketing. Sarà inoltre fondamentale salvaguardare le professionalità esistenti all’interno dell’ente, con il personale che si è distinto nei diversi progetti di promozione dell’Isola».
Commenti
19/2/2018
Il Comune di Sassari è in questi giorni in Repubblica ceca per presentare il bando sulle “Zone F4”, le aree del territorio comunale che possono accogliere nuovi insediamenti turistico-alberghieri
19/2/2018
Giorgio Murru, direttore del museo della statuaria preistorica sarda, con sede a Laconi, ha spiegato, nel corso dell’intervento, che scavi recenti, realizzati a Nurallao ed a Samugheo, hanno restituito testimonianze assai rilevanti che fanno pensare ad una continuità dell’antica religione dei sardi almeno fino all’alba dei nuraghi
© 2000-2018 Mediatica sas