Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCulturaManifestazioni › Evento a Cagliari: l´Isola ricorda Sergio Atzeni, le parole di Zanata
M.L.P.C. 9 gennaio 2015
Il primo dei narratori moderni sardi verrà ricordato ed omaggiato domenica, a vent’anni dalla sua scomparsa, al Teatro Massimo di Cagliari, da scrittori isolani che leggeranno stralci delle sue opere e verranno immortalati in una foto che li riunirà tutti dal fotografo Marco Alberto Desogus. Gianni Zanata, giornalista e scrittore cagliaritano, ha detto a Cagliarioggi la sua sull’evento
Evento a Cagliari: l´Isola ricorda Sergio Atzeni, le parole di Zanata


CAGLIARI - Sergio Atzeni è scomparso ormai da vent’anni: inutile negare sia stato il primo narratore moderno che l'Isola ha avuto. Da lui e dopo di lui è nata la grande stagione degli scrittori sardi che negli ultimi anni sono stati grandi protagonisti della letteratura italiana. Esiste un filo che in qualche modo lega la moltitudine dei “nuovi” scrittori sardi all'autore de “Il figlio di Bakunin”, “Il Quinto Passo è l'addio”, “Passavamo sulla terra Leggeri”, “Bellas Mariposas”, titoli che oggi risuonano familiari e che sono entrati nel bagaglio culturale di chi è nato è cresciuto in Sardegna.

In questo clima, si inserisce la giornata organizzata per ricordare il ventennale della morte prematura di Atzeni da l’“Associazione Lìberos”, in collaborazione con il “Teatro Stabile della Sardegna”-“Teatro Massimo”, che hanno accolto con entusiasmo una proposta del fotografo Marco Alberto Desogus. L'evento è in programma domenica 11 gennaio: Desogus intende riunire in una foto tutti i più conosciuti scrittori sardi che si riuniranno dalle ore 15 al Teatro Massimo per ricordare Atzeni leggendo un proprio contributo o qualche pagina della sua opera. L’immagine farà parte in un secondo momento del libro fotografico “Un mondo comune”.

Gianni Zanata, giornalista e scrittore di successo, parteciperà alla giornata in ricordo di Atzeni leggendo un brano tratto dalle opere dell’autore nato nel 1952 a Capoterra, paese a pochi chilometri da Cagliari, e morto nel 1995 tra le acque di Carloforte. Intervistato da Cagliarioggi, Zanata ha detto la sua sull’evento, in linea col suo stile brillante che ha fatto dei suoi libri dei romanzi di successo: «Sergio Atzeni è un gigante della letteratura europea. Ogni sua opera rappresenta uno scrigno di tesori narrativi e poetici incommensurabili. Potergli rendere omaggio è per me una gioia e un onore». Hanno finora dato la loro disponibilità a leggere un brano in ricordo di Atzeni, oltre a Gianni Zanata, Marcello Fois, Gianni Tetti, Eliano Cau, Savina Dolores Massa e Andrea Atzori. In forse Michela Murgia, Francesco Abate, Celestino Tabasso, Flavio Soriga e Gianluca Floris. Una giornata per non dimenticare e far apprezzare le mille sfaccettature dell’opera di uno degli autori che ha dato tanto alla sua terra, ma anche alla letteratura italiana.

Nella foto: Sergio Atzeni (dal sito ufficiale dello scrittore)
Commenti
18:23
Martedì 24 aprile, alle 10.30, negli uffici comunali di Porta Terra, è in programma la conferenza stampa di presentazione degli appuntamenti previsti nel programma di Alghero Citta creativa Unesco
17:12
Martedì pomeriggio, l’Amministrazione comunale, l’Anpi e la Fondazione Alghero promuoveranno due rievocazioni storiche, nel settantesimo anniversario della Costituzione
9:06
Anche ad Alghero verrà festeggiata la Liberazione dell´Italia dal nazifascismo in Piazza Pino Piras e nei locali di ResPublica, Distretto della Creatività, una festa che non è solo commemorazione, ma che vuole sottolineare l´importanza di lottare, oggi come ieri, contro i nuovi fascismi, una festa che vede la Liberazione come processo perpetuo di emancipazione dei popoli dalle oppressioni
20/4/2018
Per il quinto anno consecutivo la città di Castelsardo apre il suo cuore alla Sclerosi laterale amiotroficae si mobilita per raccogliere risorse da destinare alla ricerca scientifica, quale unico strumento in grado di trovare al più presto una cura e fornire risposte concrete alle persone malate
20/4/2018
Musica, e non solo. In cinque angoli diversi della Sardegna: da Porto Torres con la sua isola parco, l’Asinara, ad Alghero, dall’area marina di Tavolara ai nuraghi di Nuoro e di Barumini.
© 2000-2018 Mediatica sas