Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaCronaca › Sequestrati a pusher 1,6 mln di beni
S.I. 12 gennaio 2015
E’ di oltre 1milione e 600mila euro il valore dei beni sequestrati dalla Guardia di Finanza di Cagliari a R.N., 50 anni, noto pregiudicato di Quartu Sant’Elena, più volte coinvolto in vicende penali per reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti
Sequestrati a pusher 1,6 mln di beni


CAGLIARI - E’ di oltre 1milione e 600mila euro il valore dei beni sequestrati dalla Guardia di Finanza di Cagliari a R.N., 50 anni, noto pregiudicato di Quartu Sant’Elena, più volte coinvolto in vicende penali per reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti. Il provvedimento di sequestro patrimoniale che lo ha interessato e’ stato emesso dal tribunale del capoluogo sulla base di quanto deciso dalla Procura Distrettuale Antimafia, a seguito di complesse investigazioni economico-patrimoniali svolte dai militari del comando provinciale.
Gli specialisti del G.i.c.o. del nucleo di polizia tributaria hanno individuato e poi sottoposto a “vincolo” giudiziario una societa’ (che ha ad oggetto l’attivita’ di gestione di una nota sala giochi) ed un’associazione, entrambe con sede a Cagliari, due fabbricati, un terreno, un fondo commerciale e quattro autoveicoli. Si tratta di beni tutti intestati a prestanome, ma, di fatto, riconducibili e nella piena disponibilità del 50enne quartese.

Dalle indagini svolte, e’ emerso che lo stesso, negli ultimi 15 anni, pur non avendo dichiarato redditi o avendone dichiarati in misura estremamente ridotta, ha effettuato investimenti in attività commerciali e in immobili, provvedendo ad intestare fittiziamente i beni a terze persone, al fine di ostacolare un’immediata ricostruzione del suo patrimonio. Tuttavia, ciò non ha impedito alle Fiamme Gialle di ripercorrere la “storia” dei beni sequestrati e di rilevare, peraltro, che gli stessi prestanome erano sostanzialmente privi di redditi sufficienti a giustificare il volume delle transazioni immobiliari.

L’operazione costituisce un filone di quella piu’ vasta, denominata “Chemin de fer”, relativa all’impiego ed al riciclaggio di denaro derivante dal traffico di droga, che vede da tempo impegnata in indagini la guardia di finanza, sotto la direzione della procura distrettuale antimafia di Cagliari. Le investigazioni sinora svolte hanno gia’ portato all’esecuzione di molteplici sequestri nei confronti di gruppi criminali sardi, che hanno impiegato e riciclato denaro di provenienza illecita, ricorrendo ai circuiti legali del gioco d’azzardo, delle lotterie o degli apparecchi da gioco.


Nella foto: l'intervento della Finanza nella sala giochi
Commenti
19:49
Mercoledì notte, alcuni ignoti sono penetrati nell´appartamento di Via Firenze, legando l´uomo. Poi, hanno aperto la cassaforte a muro, asportando denaro e gioielli. Il pensionato è stato accompagnato per accertamenti all´ospedale San Martino di Oristano
18:16
Un 43enne olbiese si è suicidato nel carcere di Sassari. Il segretario generale aggiunto dell´Osapp Domenico Nicotra attacca la direzione della casa di reclusione
23/5/2017
Blitz dei Carabinieri della locale Stazione e della Compagnia di Cagliari, che hanno portato in carcere un 27enne ed ai domiciliari un 20enne ed un 23enne. I tre dovranno rispondere delle accuse di detenzione e spaccio di droga, di detenzione illegale di armi, lesioni, spari in luogo pubblico e tentata estorsione
24/5/2017
Ieri pomeriggio, gli agenti della locale Sezione Volanti hanno denunciato due cinesi e due marrocchini per una rissa accesasi in un´attività commerciale a Predda Niedda
23/5/2017
A Porto Istana, i Carabinieri della Stazione di Olbia Poltu Quadu hanno notato un giovane che si stava dirigendo verso un parcheggio, ma che, alla vista dei militari, è tornato indietro facendo finta di aspettare qualcuno. Successivamente, non si è fermato all´alt dei Carabinieri, venendo fermato dopo un inseguimento di 10chilometri
23/5/2017
Si chiama “gascromatografia spettrometria di massa”, ma è ormai conosciuto come “drogometro”, il nuovo strumento utilizzato nello scorso fine settimana per l’accertamento immediato sul posto della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti
© 2000-2017 Mediatica sas