Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariPoliticaCommercio › Cagliari, crisi commercio: «Piano per lo shopping»
S.I. 12 gennaio 2015
Serrande abbassate e negozi con il cartello “Affittasi”. Nelle strade del centro di Cagliari galoppa la crisi delle attività produttive, con una desertificazione commerciale senza eguali
Cagliari, crisi commercio: «Piano per lo shopping»


CAGLIARI - Serrande abbassate e negozi con il cartello “Affittasi”. Nelle strade del centro di Cagliari galoppa la crisi delle attività produttive, con una desertificazione commerciale senza eguali. Basta dare uno sguardo alle diverse attività nel triangolo tra le vie Manno, Garibaldi e Sonnino. Una situazione che preoccupa. Da qui la proposta di Edoardo Tocco, esponente della minoranza, incardinata sulla riscoperta dello shopping tra le vie del centro cittadino. Sul tema il consigliere ha presentato anche un’interrogazione urgente. Non solo.

Nella prossima finanziaria regionale sarà predisposto un emendamento per trovare risorse a favore del commercio nei centri urbani, con un settore che appare ormai in decadenza. Parola d’ordine: invertire la tendenza. «Occorre mettere in atto un sistema finalizzato a dare impulso al commercio nelle strade storiche di Cagliari – dice Tocco – L’andamento non è certo incoraggiante, considerato che solo nel 2014 sono aumentate le chiusure di alcuni esercizi di rilievo nel tessuto urbano, con licenziamenti di diversi dipendenti». Una condizione che pare irreversibile visto l’avanzare delle grandi strutture nell’area vasta, con i giganti dello shopping che schiacciano i piccoli. Neppure i saldi invernali hanno portato un’inversione di tendenza. La caduta sembra senza freni.

«Attenzione però – rimarca l’esponente degli azzurri – E’ necessario salvaguardare e tutelare con tutti gli strumenti disponibili quanti ancora scommettono sulle attività commerciali nel centro della città. Non bastano le risorse provenienti dai centri commerciali naturali inglobati nelle strade di una certa importanza». Per risollevare il comparto c’è una ricetta semplice: «Il pericolo è lo spopolamento delle vie cittadine – conclude Tocco – per questo occorre incentivare con interventi di premialità i negozi che rivitalizzano le strade storiche della città. Senza poi dimenticare le misure di sostegno per quanti decidono di aprire una nuova attività».
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas