Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaSanità › Nasce al Brotzu il BiblioSoccorso per i bimbi
M.L.P.C. 13 gennaio 2015
BiblioSoccorso: nasce la piccola libreria per i bimbi in attesa al Pronto Soccorso Pediatrico dell’Ospedale Brotzu di Cagliari. L’Associazione Fogli Volanti, promotrice dell’iniziativa, invita i cittadini a partecipare: chiunque voglia donare qualche libro, nuovo o usato (fascia d´età 0/12 anni), può farlo da domani martedì 14 gennaio fino a sabato 24 gennaio presso la “Città del Sole”
Nasce al Brotzu il BiblioSoccorso per i bimbi


CAGLIARI – Interessantissima e utilissima iniziativa dell’Associazione Fogli Volanti: il BiblioSoccorso, piccola libreria per i bimbi in attesa al Pronto Soccorso. A quale genitore non è mai successo, in pieno giorno o nel cuore della notte, di portare il proprio piccolo al Pronto Soccorso Pediatrico dell’ospedale Brotzu? Certe volte può succedere che l’attesa per essere visitati dal pediatra di turno sia anche di ore e, se non si è ricordati di portare da casa qualcosa, un gioco, un libro, dei colori, per rendere quei momenti meno noiosi si rischia che la permanenza in ospedale sia ancora più fastidiosa per un bambino.

Dall’Associazione Fogli Volanti l’idea di creare una piccola libreria ad uso dei bimbi nella sala d’attesa del pronto soccorso. L’Associazione Culturale non è nuova a tali iniziative: promuove e organizza spettacoli musicali, teatrali, di danza e di arti circensi (giocoleria, acrobatica, clownerie, etc.) e attività ricreative e d'intrattenimento in genere per bambini e ragazzi, sia in ambienti pubblici sia privati, e come obiettivo si propone la diffusione del sapere artistico in tutte le sue molteplici discipline e la valorizzazione e lo sviluppo della cultura in tutte le sue forme.

Giorgia Atzeni, illustratrice, insegnante e mamma, ha raccontato a Cagliarioggi com’è nata l’idea: «E’nato tutto per caso, per venire incontro ad un’esigenza che abbiamo toccato con mano, avendo notato che, nella sala d’attesa del Pronto Soccorso Pediatrico non c’è niente per far passare il tempo in maniera meno pesante ai bimbi. Così abbiamo riflettuto sull’idea di unire l’utile, cioè evitare che il proprio figlio si innervosisca e si annoia, con il dilettevole e quindi la lettura».
Ma BiblioSoccorso non è solo questo. Ci sono tanti altri fattori che vengono messi in gioco: la condivisione sotto forma di bookcrossing, il riciclo di libri non più utilizzati nella propria famiglia, l’aspetto altamente educativo di avere un piccolo spazio fruibile a tutti i bambini e ragazzi nel rispetto del bene comune che in questo caso sono i libri.
Il BiblioSoccorso verrà allestito anche con l’aiuto dei cittadini: chiunque voglia donare qualche libro, nuovo o usato (fascia d'età 0/12 anni), può farlo da domani martedì 14 gennaio fino a sabato 24 gennaio presso la “Città del Sole” in Via Oristano 1, a Cagliari. L'iniziativa è promossa dall'Associazione Fogli Volanti in accordo con l'Ospedale Brotzu di Cagliari e con la collaborazione della Città del Sole, Cagliari.

Per maggiori informazioni si può contattare via Facebook l’Associazione Fogli Volanti o gli organizzatori tramite l’evento Facebook BiblioSoccorso. Dall’esperienza di Giorgia Atzeni, sia professionale che personale e della sua Associazione culturale nasce così questa iniziativa dalle molteplici sfaccettature sperando che sia solo un punto di partenza per creare presso la sala d’attesa del Pronto Soccorso Pediatrico uno spazio condiviso sempre più ampio e un modo per educare i piccoli lettori.

Nella foto l’illustrazione di Giorgia Atzeni a promozione del BiblioSoccorso
Commenti
29/9/2016 video
Con l’app basta un click per prenotare le visite, scaricare i referti e dialogare con l’Azienda ospedaliero universitaria. Prestissimo nello smartphone anche radiografie, ecografie, tac e risonanze
30/9/2016
«Alla Asl di Nuoro, nello scorrimento delle graduatorie per l’assunzione del personale, si tenta di far passare come regolari, procedure che invece sono palesemente illegittime. Abbiamo segnalato ogni cosa alla Regione al fine di stroncare immediatamente questi comportamenti illegali», dichiara la segretaria regionale Mariangela Campus
30/9/2016
Antonio D´Urso, 54 anni, catanese, è attualmente direttore generale dell’Azienda ospedaliera S. Camillo – Forlanini di Roma
© 2000-2016 Mediatica sas