Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaArresti › Senorbì: picchia il padre in casa, arrivano i carabinieri e lo arrestano
S.I. 17 gennaio 2015
I carabinieri della stazione di Senorbì , nella notte, hanno arrestato Ivan Codazzo, di anni 24, residente nel paese, poiche’ responsabile di maltrattamenti in famiglia nei confronti del proprio padre di anni 57
Senorbì: picchia il padre in casa, arrivano i carabinieri e lo arrestano


SENORBI - I carabinieri della stazione di Senorbi’, nella notte, hanno arrestato I. C., di anni 24, residente nel paese, perchè responsabile di maltrattamenti in famiglia nei confronti del proprio padre di anni 57.

L’intervento è stato richiesto dagli stessi familiari del ragazzo che, in stato di alterazione, stavo picchiando il padre, cui ha provocato lesioni al volto guaribili in circa 10 giorni. Al momento dell’intervento il giovane ha opposto resistenza ai militari che proteggevano la sua vittima, tentando di colpirla alla loro presenza. A quel punto è stato ammanettato e portato via.

L’arrestato, già responsabile in passato di simili episodi, su disposizione del Magistrato è stato rinchiuso nella camera di sicurezza del comando carabinieri. Sarà giudicato in giornata presso il Tribunale di Cagliari
Commenti
20/6/2018
Si è conclusa con un provvedimento di custodia cautelare in carcere, emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sassari su proposta del pubblico ministero, una complessa attività di indagine svolta dalla Polizia locale di Sassari all´indomani di una violenta rapina nel centro urbano risalente al 27 maggio
19/6/2018
Durante lo scorso week-end, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile dei Carabinieri di Sassari è intervenuta a Florinas, dove era stata segnalata al 112 una lite in corso tra cittadini extracomunitari. Giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno trovato un marocchino con una copiosa ferita ad una mano, che ha riferito di essere stato poco prima aggredito per futili motivi, mentre si trovava all’interno della propria abitazione, da un connazionale, dileguatosi subito dopo per le vie limitrofe
© 2000-2018 Mediatica sas