Cagliari Oggi
Notizie    Video   
NOTIZIE
Cagliari Oggi su YouTube Cagliari Oggi su Facebook Cagliari Oggi su Twitter Alguer.cat
Cagliari OgginotiziecagliariCronacaSicurezza › Cagliari - Cesena, code al Sant’Elia: «I tifosi devono arrivare in tempo»
M.L.P.C. 22 gennaio 2015
La Questura invita i tifosi a rispettare le regole. I cancelli vengono aperti due ore prima dell’inizio della partita per permettere che i controlli vengano effettuati con dovizia. I tornelli, anche per la partita Cagliari-Cesena sono stati aperti come previsto e gli steward impiegati per i controlli erano addirittura di numero superiore a quello minimo previsto
Cagliari - Cesena, code al Sant’Elia: «I tifosi devono arrivare in tempo»


CAGLIARI – La Questura ha diramato giovedì una nota per invitare i tifosi e gli spettatori che devono recarsi allo stadio “Sant'Elia” di Cagliari di rispettare la normativa del caso. Dopo che diversi organi di stampa, nell’ultimo weekend, avevano segnalato il formarsi di lunghe code ai tornelli per il match Cagliari-Cesena causate, a detta della stampa, «dall’insufficienza degli accessi e del personale», il “Gos-Gruppo Operativo di Sicurezza” (nominato dal prefetto e coordinato da un dirigente della Questura) vuole sottolineare come si sono svolti i controlli e gli accessi allo stadio.

La normativa di settore spiega che l’ingresso all’impianto sportivo da parte dei tifosi deve avvenire con largo anticipo, due ore prima dell’inizio dell’evento sportivo e sarà la società sportiva organizzatrice che curerà le attività di filtraggio degli spettatori presso i tornelli di accesso con personale qualificato, gli steward. Al momento dell’ingresso, poi, lo spettatore dovrà esibire il tagliando d’accesso insieme al documento di identità e sottoporsi ai controlli di sicurezza del caso.

La Questura ricorda anche che prima dell'ultima partita contro il Cesena, il Gruppo Operativo Sicurezza aveva approvato il piano di impiego del servizio di stewarding predisposto dalla società organizzatrice dell'evento con un numero di operatori molto superiore a quello minimo previsto con particolare cura per il settore curva nord, prevedendo l'inizio dell'accesso dalle ore 13. «L'apertura dei tornelli di accesso - conclude la Questura - è avvenuta nei termini previsti. La corretta gestione dell'afflusso di spettatori, che hanno potuto comunque accedere all'impianto seppur con alcuni minuti di ritardo, è strettamente legata al fatto che i controlli sono necessari e non possono essere omessi od effettuati con superficialità».
Commenti
8:59
Al termine di tutte le procedure di sbarco i migranti sono stati trasferiti nelle varie strutture di accoglienza: 442 sono rimasti nel Cagliaritano, 286 a Sassari, 121 a Nuoro e 86 a Oristano
© 2000-2016 Mediatica sas